Job In Tourism > News > Professioni > Ad Arma di Taggia una sfida tra aspiranti barman

Ad Arma di Taggia una sfida tra aspiranti barman

Di Giorgio Bini, 11 luglio 2008

Maggio è stato il mese del rinnovo dei vertici Aibes, ma anche della seconda edizione del concorso “Aspirante barman junior”, durante il quale un folto gruppo di giovanissimi barman si è cimentato nella propria prima competizione ufficiale. L’evento ha visto la partecipazione di 26 giovani promettenti che si sono esibiti nella cornice del giardino del Clipper bar di Arma di Taggia (Im). La competizione, dedicata agli allievi dell’Ipssar Eleonora Ruffini con sede nella stessa località ligure, è stata organizzata dalla sezione Aibes Sanremo, nonché patrocinata dall’assessorato al turismo del comune di Taggia.
Notevole il successo di pubblico, che è accorso numeroso ad assistere alla kermesse. A intervenire, infatti, non sono stati unicamente i genitori degli aspiranti barman, ma anche un buon numero di passanti che, attratti dall’allegria della festa, ne hanno approfittato per trascorrere un po’ di tempo osservando la bravura e la fantasia dei giovani concorrenti.
La gara, che ha visto i ragazzi sfidarsi nella preparazione di un cocktail analcolico di loro creazione, si è svolta seguendo le classiche regole Aibes dei concorsi regionali. Ogni concorrente, quindi, è stato giudicato in base alla preparazione, al comportamento in pedana e, infine, naturalmente, alla qualità del cocktail.
La giuria, interamente composta da soci Aibes, era coordinata dal direttore del concorso, Giuseppe Giordano, ed era formata dal giudice tecnico in pedana, Stefano Gardani, dai giudici di office, Roberto Rastello e Giuseppe Polverini, dai tre giudici di degustazione, Donatella Uslenghi, Carlo Lanteri e Alessandro Barbieri, nonché infine, da Antonella Forastieri, Patrick Lizza e Alberto Toto, che hanno svolto il delicato compito di aiutare gli allievi a superare l’emozione del loro primo concorso.
In considerazione della qualità dei cocktail realizzati e soprattutto della preparazione dimostrata da tutti i concorrenti, la giuria ha peraltro deciso unanimemente di assegnare numerosi riconoscimenti speciali. A Laura Fornero e Angela Frisiani Parisetti è andato così il premio speciale per la tecnica, a Omar Revelli e Luca Augeri quello per l’armonia gusto-presentazione e a Matteo Migliaccio e Jessica Carra, infine, il premio speciale per la fantasia della ricetta.
Il podio ufficiale, però, si è tinto interamente di rosa, poiché a classificarsi rispettivamente al primo, al secondo e al terzo posto, sono state tre ragazze: Silvia Cossu, Ambra Sciamanda ed Elisa Ferrigno. Un divertente fuori programma lo hanno regalato, poi, i professionisti capobarman Stefano Gardani, Alessandro Barbieri e Carlo Lanteri, che, nell’attesa del verdetto delle giuria, si sono esibiti per gli allievi e tutti i presenti nella creazione di un drink analcolico utilizzando solo gli ingredienti avanzati dai concorrenti: . una prova molto gradita, che non ha mancato di suscitare ammirazione tra gli astanti che hanno così potuto comprendere l’abilità di un barman professionista nell’improvvisare un drink per i propri ospiti anche con pochi e non previamente selezionati prodotti a disposizione.

Il nuovo consiglio Aibes

Presso la sede nazionale dell’associazione, a Milano, si sono recentemente tenute le elezioni per il nuovo consiglio nazionale. Questi i nomi delle principali cariche Aibes per il triennio 2008/2011:

Giorgio Fadda: presidente Aibes, rapporti con Solidus
Angelo Borrillo: vice presidente nord Italia, responsabile ufficio stampa
Riccardo Ponzianelli: vice presidente centro Italia
Salvatore Arcidiacono: vice presidente sud Italia
Fabrizio Dallavalle: tesoriere

Comments are closed

  • Categorie

  • Tag

Articoli Correlati