Job In Tourism > News > Risorse umane > A ogni colloquio il suo abito

A ogni colloquio il suo abito

Colori neutrali e attenzione ai dettagli, le regole per non sfigurare con i selezionatori

Colori neutrali e attenzione ai dettagli, le regole per non sfigurare con i selezionatori

Di Marco Beaqua, 5 dicembre 2013

Blu e nero sono le scelte migliori. Ma anche il marrone o il grigio possono andar bene. Da evitare assolutamente, invece, è sicuramente l’arancione. L’abito non farà certo il monaco, però aiuta a farci apparire più o meno professionali. Almeno stando ai risultati di un recente sondaggio Usa, condotto tra oltre 2 mila responsabili risorse umane da Harris Interactive per conto della società di consulenza americana CareerBuilder. Alla domanda sulle nuance migliori da indossare in occasione dei colloqui di lavoro, la maggior parte dei selezionatori avrebbe, infatti, risposto che i vestiti dai colori tradizionali rendono il candidato più professionale, mentre quelli dalle tonalità vivaci e originali, in particolare se arancioni, sottintendono minore affidabilità. Analizzando nel dettaglio i significati di ogni singola nuance, il nero verrebbe così associato soprattutto alla leadership, il blu alla capacità di fare gioco di squadra, il grigio alle competenze analitiche e logiche, il bianco all’abilità organizzativa, il marrone all’affidabilità e il rosso al potere. Verde, giallo, arancione e viola, invece, sarebbero collettivamente considerati sinonimo di creatività. Sulla base dei risultati dell’indagine, CareerBuilder ha quindi pensato di elaborare alcuni semplici consigli per scegliere l’abito più adatto a ogni colloquio:
L’abito deve essere adeguato all’ambiente di lavoro dell’impresa per cui ci si sta candidando. In ogni caso, però, meglio non essere mai troppo casual.
Prendiamo un esempio estremo: se in un’azienda tutti sono vestiti in pantaloncini corti e infradito, andare a un colloquio in giacca e cravatta potrebbe non rivelarsi la decisione migliore. Occorre infatti scegliere un abito adatto all’ambiente a cui ci si sta rivolgendo, pur sforzandosi di non apparire mai trasandati: in altre parole, meglio indossare sempre giacca e cravatta, quando appropriato, e negli altri casi almeno un bel paio di pantaloni o una gonna accompagnati da una camicia elegante.

Scegliete sempre colori neutrali
Con il blu, il nero, il marrone o il grigio non ci si può mai sbagliare: tutte tonalità da abbinare a una camicia classica a cui, eventualmente, aggiungere una spruzzata di colore più vivace.

Indossate vestiti che vi calzino a pennello
Vestirsi con abiti troppo stretti o attillati può generare un’impressione negativa nei selezionatori. Stessa cosa può dirsi dei vestiti tanto larghi da farvi sembrare un bambino con gli abiti di papà.

Non distraete i selezionatori
Cravatte stravaganti, modelli eccentrici e gioielli di proporzioni gigantesche sono tutti elementi che potrebbero indurre i selezionatori a passare più tempo a osservare i vostri abiti, piuttosto che a valutare correttamente il vostro profilo.

Prestate attenzione ai dettagli
Accertatevi sempre che le scarpe siano pulite, la camicia priva di pieghe e le unghie ben curate. State inoltre attenti alla scelta degli accessori come cinture, fermacravatte o calze.

Comments are closed

  • Categorie

  • Tag

Articoli Correlati