Fas Italia
Fas Italia
Outsoucing
Gustality
Master Ihma


SUGGERIMENTI PER L'USO SICURO DEL WEB

Purtroppo al mondo esistono individui che cercano di sfruttare la buona fede delle persone. I sistemi per truffare diventano ogni giorno più sofisticati; per aiutarvi a non cadere in possibili tranelli pubblichiamo queste informazioni generali utili alla vostra sicurezza.
Vi consigliamo di leggere quanto segue per individuare, qualora si presentassero, quali sono i segnali di pericolo e cosa potete fare per risolvere la situazione.

Cos'è il "phishing" e come identificarlo?

Le e-mail di "phishing" sono utilizzate in modo fraudolento per ottenere i dati identificativi e le informazioni di un account, come ad esempio nome utente e password. Sono utilizzate anche per invitare il destinatario a scaricare programmi e software dannosi. I messaggi spesso avvisano il destinatario che ci possono essere problemi con il suo account che richiedono un'attenzione immediata. Viene fornito anche un link a un finto sito Internet in cui al destinatario viene chiesto di dare informazioni personali o sull'account, come ad esempio nome utente e password, oppure di scaricare software illegali.

Cos'è lo "spoofing"?

Le email "spoof" solitamente propongono offerte di lavoro che fungono da "ponte" con processi di trasferimento di denaro o pagamenti.

Consigli agli utilizzatori: come evitare le truffe

Qui di seguito una lista di raccomandazioni che consigliamo seguire per evitare di diventare vittima di queste truffe.

  • Siate cauti verso le e-mail che richiedono informazioni finanziarie personali
  • Siate attenti ai testi, le comunicazioni di phishing solitamente includono messaggi poco chiari e allarmanti (ma falsi) per fare reagire le persone in modo immediato
  • Attenzione quando vengono richieste informazioni quali nome, password, numero della carta di credito, numeri di sicurezza sociale, data di nascita, ecc.
  • Se si ha il sospetto che un messaggio non sia autentico, non utilizzare i link per accedere a pagine web o altro.
  • Se avete dubbi sull'interlocutore telefonate alla società o accedete direttamente al suo sito web digitando su Internet l'indirizzo corretto.
  • cercate di comunicare dati quali numero della carta di credito o informazioni relative al vostro account soltanto attraverso un sito web protetto/sicuro o via telefono.
  • assicuratevi sempre di utilizzare siti sicuri quando immettete il numero della vostra carta di credito o inserite informazioni sensibili tramite il vostro browser.
Suggerimenti per evitare le Frodi

Talvolta vengono pubblicati falsi annunci di lavoro allo scopo di raccogliere informazioni personali dei candidati per fini diversi dalla reale offerta di un posto di lavoro e ciò può anche costituire un reato secondo la legge italiana.
È bene che le seguenti regole siano seguite nella gestione dei rapporti con i possibili futuri datori di lavoro:

  • Non date il codice fiscale in sede di primo colloquio anche se dicono che è per "un controllo di routine".
  • Non fornite informazioni bancarie o sulla carta di credito, se non dopo aver verificato la serietà del datore di lavoro con cui vi state relazionando. In linea di principio tali informazioni dovrebbero essere fornite solo ad assunzione avvenuta ed al solo fine di consentire l'accredito dello stipendio.
  • Al telefono oppure online, non fornite alcuna informazione personale che non sia pertinente con il lavoro offerto.
  • Usate prudenza quando contatti da aziende straniere.
Come segnalare una Frode

Se pensate di essere stati vittime di una frode, segnalate immediatamente il fatto alla polizia e mettetevi in contatto con Job in Tourism.

TERMINI D'USO DI JOB IN TOURISM

Un annuncio di lavoro non può contenere:

  • Nomi, loghi e marchi registrati di aziende non affiliate diverse da quelle del cliente;
  • Nomi di università, città, stati, paesi o paesi non relativi all'annuncio;
  • Informazioni imprecise, false o fuorvianti;

L'inserzionista non può utilizzare gli annunci di lavoro su Job in Tourism per:

  • pubblicare annunci di lavoro in maniera non conforme alle normative locali, nazionali e internazionali, incluse, a titolo esemplificativo ma non esaustivo, le leggi concernenti il lavoro e l'impiego, le pari opportunità di impiego ed i requisiti di eleggibilità all'impiego, la privacy dei dati, l'accesso e l'utilizzo dei dati e la proprietà intellettuale;
  • pubblicare annunci che includano requisiti o criteri di screening in connessione con un annuncio di lavoro ove tali requisiti o criteri non siano effettivamente necessari e/o richiesti dalla legge per l'annuncio pubblicato;
  • pubblicare opportunità commerciali che richiedano pagamenti anticipati o periodici, oppure richiedano il "recruitment" di altri membri, distributori secondari o subagenti;
  • pubblicare opportunità commerciali retribuite esclusivamente con compenso provvigionale, tranne nel caso in cui l'annuncio stabilisca chiaramente che il lavoro disponibile è solo a provvigione e descriva chiaramente il prodotto o il servizio che il candidato promuoverebbe;
  • Promuovere opportunità di lavoro che siano discriminatorie per i candidati;
  • Fatta eccezione per i casi consentiti dalle leggi, pubblicare annunci di lavoro che richiedano al candidato di comunicare informazioni concernenti la provenienza razziale o etnica, credo politico, convinzioni religiose o filosofiche, appartenenza a sindacati, salute fisica o mentale, vita sessuale, aver commesso crimini o aver a carico procedimenti giudiziari.