trovalavoro
chiudi

INVIA L'ARTICOLO AD UN AMICO

Il tuo nome

Il tuo indirizzo e-mail

Il nome del tuo amico

L'indirizzo e-mail del tuo amico




Hotel Volver ci crede davvero
Norcia, «Eatour - Switch on sustainable food» ed #eroedellaccoglienza: tre iniziative differenti, tutte nel segno della responsabilità sociale d’impresa
di

www.hotelvolver.com

Corporate social responsability. È la chiave per il 2018 di Hotel Volver. Con le parole e con i fatti, visto che il network tricolore di servizi alberghieri ha scelto ancora una volta Norcia per il consueto appuntamento con i regali solidali a collaboratori, clienti e amici: «Un modo per non dimenticare le imprese colpite dal sisma e continuare a rispondere “Yes we love Norcia”», spiega il direttore commerciale e marketing, Vincent Spaccapeli. «Il nostro contributo personale per sostenere gli imprenditori che lavorano nel territorio, al fine di costruire un futuro ancora più solido. Ma soprattutto un’occasione per incontrare le persone, gli imprenditori, chi sta ricominciando… Per capire come, a distanza di un anno, le attività stiano riprendendo, quanto è stato fatto e quanto ancora c’è da fare».
Coerentemente con tali premesse, anche il calendario delle iniziative 2018 di Hotel Volver è quindi ricco di appuntamenti legati ai più avanzati concetti di crs. Oltre alla seconda edizione del tour formativo dedicato alla riqualificazione alberghiera, Hotel Rewind, è infatti in arrivo il nuovissimo forum «Eatour - Switch on sustainable food», completamente incentrato sull’offerta f&b sostenibile, quale driver fondamentale di qualità e business per gli hotel. Nell’ormai consueta formula itinerante che caratterizza molte iniziative Hotel Volver, l’evento farà quindi tappa a Torino, Milano, Venezia, Firenze, Roma, Napoli e Matera.
«In fondo, la sostenibilità è stata uno dei nostri argomenti principali già nel corso 2017. Vogliamo quindi che ci accompagni anche nel 2018», riprende Spaccapeli. «Ed è questa una tematica che non riguarda solo l’ambiente, ma tocca pure l’economia, il sociale e soprattutto il turismo. Perché il comparto alberghiero è una delle industrie che producono più inquinamento. Dobbiamo perciò impegnarci a fare delle scelte precise, a modificare il nostro stile di vita. E in questo l’hotel ha un ruolo chiave. Riqualificare, di conseguenza, non è solo necessario, è indispensabile. E mai come oggi la congiuntura economico-finanziaria è stata tanto favorevole, con gli interessi di business e quelli etici che si muovono entrambi nella medesima direzione».
In effetti la domanda internazionale di viaggi e ospitalità si sta sempre più orientando verso tipologie di offerte coerentemente eco e socio-compatibili. «La sostenibilità sarà presto uno dei plus più richiesti dal mercato, mentre l’interazione fra cliente e hotel è destinata a crescere ulteriormente. Da una parte l’hotel sarà quindi sempre più in mano agli ospiti, che ne guideranno le scelte, ma da un altro canto l’albergo potrà giocare un ruolo fondamentale nel veicolare ai clienti stili di vita realmente sostenibili».
Se i viaggiatori sono perciò già oggi disponibili a pagare un “premiun price” per soggiornare in hotel etici e green, Hotel Volver è pronta a passare ai fatti: «Nel 2018», conclude Spaccapeli con un’anticipazione, «lanceremo un concorso per cercare e premiare il nostro #eroedellaccoglienza (rigorosamente con l’hashtag). Un riconoscimento volto a far emergere quelle figure professionali operanti nell’ambito turistico alberghiero, che si distingueranno per meriti legati alla sostenibilità».

COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO

Nome *

Professione

E-mail

Commento *

Desideri ricevere un avviso quando viene pubblicato un commento successivo? Si No

* campi obbligatori