trovalavoro
chiudi

INVIA L'ARTICOLO AD UN AMICO

Il tuo nome

Il tuo indirizzo e-mail

Il nome del tuo amico

L'indirizzo e-mail del tuo amico




I dati da soli non bastano
MyForecast: integrazione e analisi di cifre e performance per perfezionare le strategie di pricing
di

Articolo

www.myforecast.it

Migliorare i ricavi di una struttura ricettiva, districarsi tra i diversi canali di prenotazione, gestire tariffe diversificate a seconda dei servizi offerti è un lavoro che negli ultimi dieci anni è diventato sempre più complesso, al crescere del numero degli intermediari, della concorrenza e del livello di competenza digitale del settore.
«È il motivo per cui, per competere sul mercato attuale delle prenotazioni alberghiere online, non basta più avere un ottimo channel manager e un booking engine performante, che pure rimangono condizioni necessarie», spiega il titolare di Sicaniasc hospitality, Vito D’Amico. «La mole di dati generata dagli strumenti digitali va pure analizzata, al fine di ricavare informazioni utili a rispondere in tempo reale alle esigenze del mercato. E farlo con strumenti manuali è diventata un’operazione che richiede troppo tempo, o che comunque non può essere eseguita col necessario approfondimento. Spesso si finisce col fare molti tentativi errati prima di trovare la giusta combinazione di pricing».
Per questo già nel 2008 Sicaniasc hospitality ha deciso di sviluppare MyForecast: un software di analisi tariffaria nato dall’intuizione dello stesso Vito D’Amico e della revenue specialist Maria Caravella. Attraverso il lavoro quotidiano di analisi e gestione tariffaria di centinaia di hotel e resort, viene così implementata la prima versione del programma, inizialmente a uso interno di Sicaniasc hospitality e dei suoi alberghi partner.
«Con i successivi rilasci abbiamo quindi deciso di mettere a disposizione, del pubblico dei professionisti del settore alberghiero, uno strumento di revenue management ormai perfezionato e utilizzabile da tutte le strutture ricettive», riprende D’Amico. «Oggi MyForecast è arrivato alla terza versione ed è un sistema sempre più completo di revenue analysis e price management».
L’analisi dettagliata delle tariffe, racconta sempre D’Amico, deriva dall’esperienza quotidiana di hotel management del gruppo Sicaniasc hospitality: «Ogni volta che viene segnalata una nuova esigenza, questa viene studiata e implementata. Un lavoro che nel corso degli anni ci ha permesso di arricchire il programma di nuove funzionalità, spesso derivanti dalle problematiche affrontate ogni giorno con i nostri clienti».
MyForecast aiuta perciò i revenue manager a sviluppare corrette previsioni di vendita e politiche tariffarie efficaci, «tracciando con precisione i movimenti e la pressione della domanda. Tutti dati che si ottengono attraverso l’analisi dei principali kpi dell’anno in corso (key performance indicator), come i pick up (il numero di prenotazioni registrate in un dato momento per una specifica data nel futuro, ndr), i wash (ossia quando un blocco di camere riservate a un gruppo viene cancellato parzialmente o totalmente, ndr), il revenue, le room nights, le tariffe medie (adr) e il ricavo medio per camera disponibile (revpar). Informazioni, queste, che possono inoltre essere confrontate con quelle dell’anno precedente (yoy: year-over-year) e in pari data (ytd, year-to-date). Non solo: tutte le cifre possono anche essere segmentate per sorgente di prenotazione e allineate grazie alla funzione Offset, che permette di confrontare in modo diretto “date evento” che cadono in periodi diversi tra l’anno in corso e quello precedente. È così possibile confrontare l’andamento delle performance influenzato da manifestazioni e appuntamenti specifici: pensiamo a fiere, partite di calcio o concerti, che possono cadere in date diverse rispetto a ricorrenze tradizionali come le festività».
Oltre a questo MyForecast è oggi integrato con i principali channel manager e booking engine, in modo da adattarsi alle esigenze delle diverse tipologie di strutture ricettive. «Ma ha pure iniziato a dialogare con software di terze parti, per altre attività che sono ormai sempre più importanti al fine di prendere decisioni in tempi rapidi, come l’analisi tariffaria della concorrenza e quella della reputazione online», sottolinea il titolare di Sicaniasc hospitality. «Nella terza versione di MyForecast abbiamo in particolare aggiunto l’integrazione con i dati di due brand internazionali di altissimo livello, quali RateGain e ReviewPro, per lo sviluppo rispettivamente dei moduli rate shopper e brand reputation».
Il primo permette di effettuare un’analisi tariffaria quotidiana dei competitor e di confrontarla con i propri prezzi, rimanendo sempre all’interno di MyForecast, «in maniera semplice, veloce ed efficace». Il secondo, dedicato allo studio della reputazione online del proprio hotel e dei competitor, è poi visibile direttamente sulla stessa dashboard di MyForecast. «Si possono così settare i propri competitor, ottenere i valori del proprio brand reputation index e metterli a confronto con quelli di un benchmark personalizzato», conclude D’Amico. «Tutto ciò consente di decidere con maggiore precisione la politica tariffaria da implementare, utilizzando sempre e soltanto il nostro software, e senza mai uscire dal sistema. Proprio le integrazioni, d’altronde, sono la vera forza di MyForecast: quella con il property management system (pms) in ingresso, per prelevare in tempo reale tutti i dati delle prenotazioni, e quella con il channel manager in uscita, per l’invio delle tariffe agli Internet distribution system (ids) e al proprio sito web. MyForecast fa tutto questo e molto altro, permettendo delle valutazioni estremamente precise, senza perdersi in mille fogli Excel o schermate diverse. A chi fosse interessato, diamo anche la possibilità di provare una demo gratuita e senza impegno. Basta scrivere a info@myforecast.it».

COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO

Nome *

Professione

E-mail

Commento *

Desideri ricevere un avviso quando viene pubblicato un commento successivo? Si No

* campi obbligatori