trovalavoro
chiudi

INVIA L'ARTICOLO AD UN AMICO

Il tuo nome

Il tuo indirizzo e-mail

Il nome del tuo amico

L'indirizzo e-mail del tuo amico




Ada e Solidus insieme a Host per parlare di ristorazione
di

Articolo

In molti alberghi italiani viene allestito il green corner all’interno della sala colazione. Ma tutto ciò sembra un palliativo davanti alle reali sfide del prossimo futuro. Infatti, sempre più spesso si parla di vera accoglienza solo quando ci si prende cura delle esigenze di chi soffre di allergie o di intolleranze (glutine, lattosio…), o di chi ha fatto precise scelte nella propria alimentazione (vegetariani, vegani…).
Non solo: l’offerta di cibo in hotel deve tener anche conto di gusti e necessità di coloro che provengono da altri paesi, persino da altri continenti, con abitudini alimentari diverse dalle nostre. Ovviamente non si può soddisfare ogni esigenza, ma la tendenza generale di chi è preposto ad accogliere visitatori e turisti è sempre più quella di offrire un servizio personalizzato, in modo da rendere la permanenza in hotel un’esperienza gratificante. Infine, occorre pure considerare la ristorazione con gli insetti, internazionalmente conosciuta come novel food, che sarà, a detta degli esperti della Fao, la ristorazione del futuro.
Di tutto questo, e di altro ancora, si parlerà in occasione della tavola rotonda «Nuova e futura ristorazione. L’offerta di cibo per una vera accoglienza»: un appuntamento organizzato il prossimo 21 ottobre a Fiera Milano, in occasione di Host, da Solidus e dal Centro studi manageriali Raffaello Gattuso dell’Associazione direttori d’albergo. A moderare l’evento, il presidente dello stesso Centro studi, Roberto Lavarini, che dirigerà un intenso dibattito a cui parteciperanno la presidente della Fondazione italiana educazione alimentare, Evelina Flachi, il presidente del Centro studi sviluppo sostenibile, Andrea Mascaretti, il general manager del Marriott Milano, Raffaello Panariello, l’unconventional specialist Concetta d’Emma, il membro del comitato tecnico-scientifico del Centro studi Ada, Angelo Feriani, nonché il presidente nazionale Ada e vicepresidente Solidus, Alessandro d’Andrea. Sarà infine presente anche il presidente Solidus, Carlo Romito.

COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO

Nome *

Professione

E-mail

Commento *

Desideri ricevere un avviso quando viene pubblicato un commento successivo? Si No

* campi obbligatori