trovalavoro
chiudi

INVIA L'ARTICOLO AD UN AMICO

Il tuo nome

Il tuo indirizzo e-mail

Il nome del tuo amico

L'indirizzo e-mail del tuo amico




Derflingher ancora alla guida di Euro-Toques
Lo chef italiano bissa il proprio mandato di presidente e punta su giovani, rapporti con l’Unione europea e allargamento della base
di

Articolo

Non sprecare le risorse in troppe iniziative dispersive, bensì concentrare il talento dei soci e i valori dell’associazione in poche azioni efficaci: una sorta di programma Erasmus riservato ai giovani cuochi iscritti, l’ulteriore sviluppo della collaborazione con l’Unione europea e l’allargamento delle rappresentanze ufficiali in tutti i paesi della stessa Ue. Sono le linee programmatiche della presidenza di Enrico Derflingher, riconfermato per un secondo triennio alla guida di Euro-Toques International dall’assemblea dell’associazione svoltasi poco prima dell’estate sulle rive del Lago di Como, presso il CastaDiva Resort & Spa (delle cui cucine lo stesso Derflingher è oggi consulente, ndr).
Nel dettaglio, la prima iniziativa riguarda una forma di interscambio che dà la possibilità ai giovani talenti di crescere e maturare, prendendo consapevolezza delle potenzialità di territori diversi da quelli in cui sono abituati operare. In tema di Ue, Euro-Toques è poi l’unica associazione riconosciuta per il mondo della cucina. E proprio a questo proposito, il neo rieletto presidente ha già definito diversi progetti con il presidente del Parlamento comunitario Antonio Tajani, nonché predisposto la possibilità di ottenere nuovi fondi. La questione espansione riguarderà invece soprattutto i paesi dell’Est Europa, dove il livello di qualità della cucina è in costante crescita. Attualmente peraltro l’associazione conta sedi in 21 dei 28 Stati facenti parte della Ue.
Il board internazionale di Euro-Toques è quindi completato dal belga Jean Castodot in qualità di co-presidente, nonché dai due segretari generali, i francesi Michel Roth e Guillaume Gomez. Vicepresidenti sono stati infine eletti il tedesco Wolfgang Menge e il polacco Jean Bos.


Identikit di Euro-Toques

Euro-Toques International è un’associazione costituita da 21 paesi membri della Ue, che oggi conta oltre 3 mila cuochi. Nasce nel 1986 per volontà dello chef belga Pierre Romeyer, del francese Paul Bocuse, padre della Nouvelle cuisine, e del nostro Gualtiero Marchesi. Lo scopo? Lottare contro la standardizzazione dei prodotti alimentari, nel rispetto delle diversità, in modo da permettere alla cucina europea di continuare a essere espressione di un mosaico di sapori e colori. Nello stesso anno Jacques Delors, allora presidente della Commissione europea, riconosce la neonata associazione come una lobby fondamentale per la difesa degli alimenti. In Italia, la presidenza è a lungo detenuta dallo stesso Gualtiero Marchesi, per poi passare prima a Massimo Spigaroli e quindi a Enrico Derflingher, attuale presidente italiano ed europeo. Euro-Toques Italia al momento conta circa 240 associati, tra cui tutti i tri-stellati nazionali.

COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO

Nome *

Professione

E-mail

Commento *

Desideri ricevere un avviso quando viene pubblicato un commento successivo? Si No

* campi obbligatori