trovalavoro
chiudi

INVIA L'ARTICOLO AD UN AMICO

Il tuo nome

Il tuo indirizzo e-mail

Il nome del tuo amico

L'indirizzo e-mail del tuo amico




Come Alice nel paese delle meraviglie
Il nuovo Almanacco di Job in Tourism 2017: la doppia intervista a De Crescenzo – Noschese e tante case-history, interviste e approfondimenti sui modelli di business di successo
di

Articolo

«È
stato quasi per gioco: avevo 15 anni e studiavo al tecnico industriale con l’idea di iscrivermi poi a ingegneria. All’epoca frequentavo una compagnia di amici più grandi di me, che mi proposero di andare a fare la stagione con loro al Lido di Jesolo. Fu un’esperienza indimenticabile: dura ma davvero fantastica. Assaporai l’indipendenza e la possibilità di viaggiare. E trovare lavoro era facilissimo ovunque».
«In realtà mi ero iscritto a ragioneria, ma la presentazione di alcuni docenti della scuola alberghiera proprio gli ultimi giorni di scuola è stata come un fulmine a ciel sereno… Un vero amore a prima vista: in divisa di gala ci hanno introdotto a questo meraviglioso mondo e da quel giorno la mia vita ha preso un’altra direzione».
Così Damiano De Crescenzo e Palmiro Noschese raccontano gli inizi della loro vocazione alberghiera. Il direttore generale di Planetaria Hotels e l’area director Italy di Meliá Hotels con delega allo sviluppo sono i protagonisti dell’Almanacco di Job in Tourism 2017. In una doppia intervista raccontano la loro esperienza personale: dalle origini fino ai confini incerti del futuro dell’ospitalità, lungo un percorso fatto di cambiamenti epocali e aspetti immutabili. Tratteggiando per via il ritratto di una professione «bellissima, e (per cui) alla fine del mese c’è persino qualcuno che mi paga». Insomma, tutto il fascino, le sfide e le opportunità di un lavoro che ti fa sentire come Alice nel paese delle meraviglie.
Ma l’Almanacco è anche molto di più. Tra le sue pagine si potranno infatti incontrare personaggi del calibro del general manager del Grand Hotel et de Milan, Federico Versari, o di Paolo Federico, direttore del Punta Tragara di Capri. Si potrà inoltre pure conoscere più da vicino il pluristellato chef Heinz Beck della Pergola di Roma e il «re del cioccolato» Ernst Knam. E l’elenco potrebbe continuare a lungo. Il tutto incluso in un volume che come ogni anno raccoglie una serie di case-history, interviste e indagini sui modelli di business di successo, sulle nuove tendenze e sulle prospettive future dell’industria dei viaggi e dell’ospitalità, analizzando e approfondendo in questo modo molti dei temi più caldi e sensibili del comparto. A cura del coordinatore di redazione di Job in Tourism, Massimiliano Sarti, l’Almanacco, agile e di facile lettura, intende essere uno strumento utile ai professionisti del settore, agli studenti della materia e a chiunque voglia conoscere più da vicino le dinamiche dell’industria dei viaggi e dell’ospitalità.

COMMENTI
« Buongiorno sono una docente di tecnica dei servizi di promozione e accoglienza turistica in un IP di Rho-Mi
vorrei utilizzare per uso didattico l'almanacco è possibile riceverne una copia a scuola o dove/come posso trovarlo .
Grazie
IP Puecher Olivetti Via dei martiri della libertà 20 rho milano
Postato da laura mazzanti , docente - 22:18:44 04-09-2017

LASCIA UN COMMENTO

Nome *

Professione

E-mail

Commento *

Desideri ricevere un avviso quando viene pubblicato un commento successivo? Si No

* campi obbligatori