trovalavoro
chiudi

INVIA L'ARTICOLO AD UN AMICO

Il tuo nome

Il tuo indirizzo e-mail

Il nome del tuo amico

L'indirizzo e-mail del tuo amico




Manager e G.O: sempre più opportunità in Club Med
Continua la crescita dell’operatore transalpino che ha ambiziose mire di sviluppo anche in Italia e in tutto il Sud Europa
di

Articolo

Grandi obiettivi, «molti dei quali sfidanti», che però permettono di guardare al futuro, anche quello più prossimo, con ottimismo ed energia. Prosegue la strategia di riposizionamento di Club Med, che negli ultimi anni, dopo l’arrivo dei cinesi di Fosun, ha impresso una decisa svolta verso l’alto alla propria offerta. Il tutto tramite una serie di piani ambiziosi di ristrutturazione, rinnovamento e sviluppo a livello globale. «E in tale contesto la nostra zona di competenza è davvero strategica», racconta la Southern Europe recruiting manager, Helga Niola, che dai suoi uffici di Milano segue i mercati italiano, svizzero, greco, portoghese, spagnolo e israeliano. «Mi basti ricordare che Club Med prevede di crescere a un ritmo di tre-cinque aperture all’anno per la prossima decade. E diversi progetti riguardano per l’appunto l’area meridionale del Vecchio continente, con un focus particolare proprio sulla nostra Italia. A cominciare da Cefalù, in Sicilia, dove a giugno 2018 inaugureremo il primo resort a 5 stelle della regione Europa-Africa, con un concept innovativo tutto dedicato all’italianità di prodotto e servizio. Per noi si tratta di un ritorno, dato che proprio in questa piccola località vicino a Palermo, Club Med aveva aperto la terza struttura della propria storia, ormai nel lontano 1957. Ma la Penisola sarà protagonista di diversi altri progetti, così come il Portogallo e la Spagna».

Domanda. L’offerta Club Med ha sempre avuto un carattere forte, affatto facile da incasellare nelle classiche definizioni del segmento resort. A seguito del recente riposizionamento, quali potrebbero essere oggi gli operatori di riferimento del vostro competitive-set?
Risposta. Continua a essere difficile dirlo. Sotto molti punti di vista, siamo davvero unici nel panorama mondiale. Perché offriamo un’esperienza cliente originale, in strutture di alta gamma, capaci allo stesso tempo di mantenere lo storico dna Club Med basato sulla convivialità. Non a caso, i nostri dipendenti sono chiamati G.O., che in francese sta per «gentil organisateur», ossia gentili organizzatori. Una definizione volta a sottolineare la propensione di ogni G.O. a interagire con gli ospiti in un modo particolare, che non esiste in nessun’altra realtà del mondo, ma che valorizza contemporaneamente la professionalità di ciascun collaboratore nel proprio settore di riferimento. Del resto, è Club Med che ha inventato tutto ciò che ha a che fare con i resort. A oggi siamo inoltre i leader mondiali nella vendita dei pacchetti turistici all inclusive dedicati alle nostre circa 75 strutture sparse in tutto il mondo. Ciò vuol dire che siamo anche tour operator di noi stessi. Infine, la nostra è una clientela internazionale. Le equipe Club Med sono perciò composte da persone provenienti da ogni angolo del globo. Tutte caratteristiche, queste, che contribuiscono a rendere davvero peculiare il nostro modello.

D. Alla luce di piani di espansione tanto ambiziosi, quali e quante opportunità di lavoro si stanno quindi aprendo per chi è interessato a entrare in Club Med?
R. Una cifra davvero imponente: quest’anno gli inserimenti solo per i profili entry level (G.O.) sono aumentati del 34%, mentre le offerte di lavoro inerenti posizioni manageriali nei resort sono addirittura cresciute del 250%. E mi riferisco esclusivamente all’Italia, che è sì il secondo mercato più importante per Club Med dopo la Francia, ma è anche appena uno dei sei paesi sotto la direzione dall’headquarter milanese. Ma non finisce qui: perché per l’anno prossimo, il trend è destinato a crescere ulteriormente. E non solo grazie all’apertura di Cefalù. Noi infatti selezioniamo italiani sia per i resort del nostro Paese, sia per inviarli altrove, nella zona sotto la nostra responsabilità. E questo soprattutto a inizio carriera, quando solitamente li impieghiamo in strutture del resto del Sud Europa.

D. Un sistema senz’altro utile a internazionalizzare i profili dei collaboratori. A proposito: qual è l’identikit del vostro candidato ideale?
R. Cerchiamo persone con lo spirito Club Med: apertura mentale, amore per i viaggi, desiderio di scoprire nuove culture e di confrontarsi con persone che vengono da tutto il mondo. Naturalmente è poi pure fondamentale possedere il giusto senso del servizio nei confronti degli ospiti. Ma quello che vorrei sottolineare è soprattutto il fatto che al Club Med respiriamo uno spirito particolare: quel qualcosa in più, che consiste nella disponibilità a condividere in modo autentico le esperienze con gli altri, che siano clienti o colleghi non ha importanza. È la nostra indole da pionieri, con tanta voglia di mettersi in gioco e di innovare, facendo parte di un’azienda unica che dà opportunità di crescita pressoché infinite: i limiti, da noi, se li pone la persona, non l’azienda. In fondo, se il nostro hashtag è #UniqueWorld2Work, è perché il Club Med è un luogo speciale dove lavorare e crescere.

D. Prima accennava al fatto che la richiesta di ruoli manageriali è in crescita esponenziale: chi state cercando esattamente?
R. Praticamente di tutto. Con tanti progetti di sviluppo in cantiere, abbiamo bisogno di moltissime figure professionali: food&beverage manager, restaurant manager, bar manager e room division manager. Ma anche responsabili reception, guest relation manager, store manager, spa manager, housekeeping manager, chef patissier e chef executive. Per non parlare poi degli innumerevoli assistant di cui necessitiamo.

D. E quali caratteristiche dovrebbero avere?
R. Dipende molto da ciascun profilo. In generale, posso però dire che è fondamentale la disponibilità alla mobilità geografica, la competenza linguistica e l’abitudine ad aver lavorato in contesti dinamici, rispondendo a logiche di obiettivo, sia qualitative, sia quantitative.

COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO

Nome *

Professione

E-mail

Commento *

Desideri ricevere un avviso quando viene pubblicato un commento successivo? Si No

* campi obbligatori