trovalavoro
chiudi

INVIA L'ARTICOLO AD UN AMICO

Il tuo nome

Il tuo indirizzo e-mail

Il nome del tuo amico

L'indirizzo e-mail del tuo amico




Sicuro, facile da usare e senza intoppi
Il wifi in hotel secondo la società It Technology4you: un servizio essenziale con tante declinazioni possibili
di

Articolo

Prima di tutto è una questione di sicurezza: una rete wifi alberghiera non può mai fare a meno di un antivirus efficace, di un sistema di blocco dei programmi dannosi o illegali, nonché di filtri web adeguati. Ce lo racconta uno specialista della materia come Antonello Minei, amministratore delegato della società It, Technology4you: «Occorre, in altre parole, tutta una serie di precauzioni, fondamentalmente dotate di una doppia valenza: impedire agli ospiti l’accesso ai cosiddetti siti “peer to peer” in stile eMule, il cui uso costante e diffuso rischierebbe di consumare l’intera banda a disposizione; e proteggere gli hotel da eventuali comportamenti online illegali. Soprattutto in considerazione del fatto che non è più obbligatoria la registrazione di chi accede a Internet da una connessione pubblica. Affidarsi a una società specializzata come la nostra significa peraltro che anche nell’eventualità di una violazione di legge, noi possiamo sempre fornire alla polizia postale l’indirizzo Ip dell’apparecchio utilizzato dalla persona sospettata, in modo da sollevare l’hotel da qualsiasi responsabilità».
Ma naturalmente il wifi non si declina solo nelle necessarie misure di sicurezza, ma pure in efficienza e semplicità di fruizione. Tra problemi di compatibilità e criticità temporanee della rete è in particolare piuttosto frequente imbattersi in ospiti che sperimentano difficoltà di connessione. «E se ciò accade magari di notte, con il personale alla reception ridotto al minimo, non è sempre agevole per lo staff dell’albergo riuscire a risolvere il problema con tempestività», aggiunge Minei. «È per questo motivo che noi offriamo anche un’assistenza 24 ore su 24, sette giorni su sette, tramite la quale siamo in grado di fornire direttamente all’ospite tutte le informazioni utili alla propria specifica necessità di connessione».
D’altronde Technology4you ha il vantaggio di parlare la stessa lingua degli albergatori: «Noi fondatori della compagnia arriviamo tutti dal mondo dell’ospitalità», rivela sempre Minei. «Portiamo perciò con noi in azienda l’esperienza accumulata in dieci anni di lavoro con grandi catene come Starhotels e Atahotels. In effetti, siamo uno dei pochi system integrator italiani con ingegneri provenienti esclusivamente dall’hôtellerie».
Ma cosa cerca esattamente un ospite da una connessione wifi alberghiera? «In primis, la facilità di un collegamento che, almeno in Italia, deve essere sempre gratuito e senza limiti. E poi la possibilità di rimanere sempre “loggati”, senza dover ripetere ogni volta il processo di autenticazione. Basti pensare che non sono pochi i viaggiatori con l’abitudine di lasciare il laptop in camera perennemente collegato al web. Per quanto riguarda invece la velocità di navigazione, le possibilità variano notevolmente in base alla location dell’hotel e soprattutto all’infrastruttura di rete che lo raggiunge. Se però è disponibile almeno una linea Adsl, tramite l’utilizzo di filtri, blocchi e precisi sistemi di allocazione di banda, noi riusciamo sempre a gestire qualsiasi situazione».
Detto questo, ogni albergo ha poi le proprie specifiche esigenze: «Ci sono strutture a cui è sufficiente garantire efficienza e rapidità di navigazione agli ospiti», rivela l’a.d. di Technology4you. «Altre invece desiderano sfruttare questo canale per le proprie esigenze di profilazione. Al fine di raccogliere più informazioni possibili sui clienti, una delle modalità più diffuse è quindi quella di consentire l’autenticazione tramite una “welcome page” dedicata, invitando magari gli utenti a “loggarsi” tramite il proprio account Facebook».
Anche per quanto riguarda la parte hardware, peraltro, le soluzioni variano moltissimo da contesto a contesto: «Ci può essere il piccolo albergo storico di 50 camere che, per la configurazione degli spazi e lo spessore dei muri, ha bisogno dell’installazione di ben 30 access point. Mentre per una struttura di nuova costruzione da 150 camere a volte ne possono bastare anche la metà. E poi ci sono le esigenze peculiari dei resort o dei villaggi, sempre più impegnati a garantire la piena connettività anche negli spazi aperti. Insomma, le necessità variano enormemente da situazione a situazione».
Essenziale agli occhi dell’ospite contemporaneo è però che tutto funzioni con semplicità e senza intoppi: «Far bene questo lavoro», sottolinea Minei, «aiuta a mantenere alta la reputazione delle strutture, perché significa risolvere tempestivamente le criticità. Evitando per di più anche ripercussioni sulle attività di check-in e check-out dell’albergo e sulla pazienza dei clienti». E sì, perché avere una rete efficiente è fondamentale non solo per i clienti esterni degli hotel, ma anche per quelli interni: il personale, che così si vede facilitate e soprattutto velocizzate tutte le operazioni di back-office.
Ma il prezzo di un buon sistema di assistenza 24/7? Anche in questo caso la risposta non può che discendere dai singoli contesti. «In linea generale, il riferimento delle nostre tariffe è l’offerta da 80 centesimi di euro al giorno a postazione», conclude Minei. «I nostri preventivi sono però naturalmente sempre personalizzati. Dai 20 computer in su, inoltre, il costo scende. E dove non è ancora presente la tecnologia Voip (Voice over Internet protocol, ossia il sistema che permette di effettuare una conversazione a distanza sfruttando una rete informatica, ndr), si possono per di più ottenere risparmi fino a oltre il 50% della spesa telefonica, rispetto agli ormai obsoleti centralini tradizionali».


Identikit dell’azienda
www.technology4you.it

Consulenza informatica e strategie hi-tech a 360 gradi per il mondo hospitality: dal Service desk It 24x7 (l’assistenza remota immediata in caso di criticità) al Wifi4you, pacchetto su misura per dotare l’albergo di connessione wifi e trasformarlo in strumento di web marketing proattivo, creando un database per l’invio di offerte e promozioni ai clienti. Sono alcuni dei principali servizi offerti da Technology4you. L’azienda, che sarà tra gli espositori di Web in Tourism 2017, è nata nel 2010 dall’esperienza di ingegneri informatici e professionisti, che provengono esclusivamente dal settore ricettivo, proprio per rispondere alle nuove esigenze It dell’ospitalità. Come, per esempio, la necessità di reti wireless sempre più performanti, in seguito all’esplosione dell’uso dei dispositivi mobili, smartphone e tablet su tutti. Nei suoi primi sei anni di attività, Technology4you ha avuto tra i propri clienti soprattutto il segmento upscale, ossia gli hotel da 4 stelle in su. L’azienda oggi propone tra le altre cose un sistema self-service (affiancato da un’assistenza 24/7 multilingua dedicata all’utente finale), per l’accesso alla rete wifi dell’hotel.

COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO

Nome *

Professione

E-mail

Commento *

Desideri ricevere un avviso quando viene pubblicato un commento successivo? Si No

* campi obbligatori