trovalavoro
HPoint
Lavoroinalbergo.it
chiudi

INVIA L'ARTICOLO AD UN AMICO

Il tuo nome

Il tuo indirizzo e-mail

Il nome del tuo amico

L'indirizzo e-mail del tuo amico




Il calcio è un gioco; il direttore d’albergo è un lavoro serio!
di

Articolo

www.jobintourism.it/job/consulenza.php

Inizia oggi una nuova rubrica a cura di Dennis Zambon. Come racconta lui stesso, il Coffee Break è un momento di pausa, durante il quale si scambiano spesso quattro parole in libertà, che e a volte sfociano in piccole punzecchiature e allusioni appuntite. Chiacchiere da bar o da macchina per l’espresso, si potrebbe dire, se non fosse che spesso la verità si nasconde proprio sul fondo di una tazzina di caffè…
Docente di organizzazione delle strutture ricettive per il corso di laurea triennale in scienze del turismo e sviluppo locale presso la facoltà di sociologia dell’Università degli studi di Milano-Bicocca, già consigliere e direttore generale della divisione business hotel di Atahotels, nonché general manager dell’Hilton Milan e del Forte Crest di San Donato Milanese (ora Crowne Plaza), Zambon è ora anche responsabile della nostra divisione consulenza Jit Hospitality.

Il coffee break è un momento in cui ci si ristora, si valuta l’evento in libertà, si fuma una sigaretta, si chiacchiera, si spargono veleni e gossip… Così faremo qui. E dunque, come disse Papa Wojtyla, «damose da fa’».
C’è una Associazione che ha, per statuto, lo scopo di svolgere, con ogni possibile forma, qualsiasi azione consentita, utile e giovevole alla crescita culturale, professionale e civile dei propri associati.
A fronte di una ormai cronica emorragia di iscritti, la discussione verte sull’elevata presenza di soci non-operativi (pensionati) rispetto agli operativi (per definizione più giovani e occupati). Si discute sull’esigenza dei primi di organizzare tornei di bocce, partite di briscola, gite per cantine e boschi di tartufi…
In verità, pare che sarebbero disposti a travasare l’esperienza acquisita nel corso degli anni a beneficio dei giovani rampanti, ma questo argomento non può rientrare nemmeno tra le varie ed eventuali.
Intanto l’Associazione dimagrisce, i soci si dissociano, la cassa si svuota… A staccare la spina ci penserà l’Enel, visto che non si potranno pagare più neanche le bollette.
E pensare che Gianni Rivera (classe 1943) sta facendo il patentino da allenatore e coinvolge Sandro Mazzola (classe 1942) per fare un’accademia per giovani calciatori… Ma il calcio è un gioco; il direttore d’albergo è un lavoro serio!

Job in Tourism Consulting
COMMENTI
«Per restare nel gossip: i soci si dissociano per colpa di altri soci dal comportamento eccessivamente .... fanciullesco! Il lavoro di direttore d'albergo è un lavoro serio e bisognerebbe spiegarlo ai più!
Postato da Guglielmo A. G. Minervini , direttore strutture ricettive - ristorative ( albergo ) - 20:15:15 16-04-2017

LASCIA UN COMMENTO

Nome *

Professione

E-mail

Commento *

Desideri ricevere un avviso quando viene pubblicato un commento successivo? Si No

* campi obbligatori