trovalavoro
chiudi

INVIA L'ARTICOLO AD UN AMICO

Il tuo nome

Il tuo indirizzo e-mail

Il nome del tuo amico

L'indirizzo e-mail del tuo amico




Patto Marriott-Expedia: meglio amici che nemici

Se non puoi batterlo, almeno fattelo amico. Sembra essere la morale alla base di un recente accordo tra Marriott ed Expedia, che ha reso quest’ultima il provider di servizi tecnologici per il sito Vacations by Marriott: un portale di pacchetti turistici per il quale l’agenzia online si è impegnata a fornire, oltre alla tecnologia, anche i voli, i servizi a terra, nonché tour e attività varie, mentre il colosso di Bethesda continuerà naturalmente a mettere i propri alberghi. L’accordo è completamente “white-label”, racconta il magazine Usa Skift, nel senso che sul sito non compare nessun logo Expedia, nonostante l’aspetto delle pagine ricordi da vicino quello del portale della Ota. La partnership con Marriott pare quindi segnare un cambio di strategia dell’agenzia online nei rapporti con il mondo alberghiero, dopo che gli ultimi tempi erano stati segnati da faticose diatribe sul livello delle commissioni e sulla legittimità della cosiddetta parity rate. Tanto più che l’accordo segue un altro patto “distensivo”, firmato poco prima con il brand Red Lion Hotels per permettere a Expedia di avere accesso alle tariffe riservate ai membri del programma fedeltà di questa compagnia alberghiera americana dall’offerta budget. Non solo: la Ota starebbe anche per lanciare un nuovo programma chiamato Travel ads direct, che offrirà collegamenti diretti pay-per-click ai siti proprietari degli hotel. In fase di testing sarebbe infine una nuova piattaforma di prenotazioni meeting dedicata agli alberghi tedeschi.

COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO

Nome *

Professione

E-mail

Commento *

Desideri ricevere un avviso quando viene pubblicato un commento successivo? Si No

* campi obbligatori