trovalavoro
chiudi

INVIA L'ARTICOLO AD UN AMICO

Il tuo nome

Il tuo indirizzo e-mail

Il nome del tuo amico

L'indirizzo e-mail del tuo amico




Movimenti - Paolo Bertholier

Articolo

Chi:
Paolo Bertholier
Executive chef
Valdostano con origini per metà toscane, dopo il diploma Paolo Bertholier comincia a muovere i primi passi nelle brigate di grandi hotel italiani e internazionali: dal Newmeyer Sheraton di Rio de Janeiro all’hotel Imperiale di Santa Margherita, fino al Miramonti Majestic di Cortina d'Ampezzo. Dal 2000 al 2002 è quindi al ristorante Bourricot Fleuri di Quart, che viene insignito di 1 stella Michelin. La sua carriera prosegue quindi con esperienze in Toscana, al Castello di Spaltenna, e in Svizzera, prima del ritorno in Valle d’Aosta nel 2005. Apparso in trasmissioni televisive sul canale del Gambero Rosso e sulla tv nazionale (Estate sul 2 e Prova del Cuoco), nel 2011 Bertholier fonda con la giornalista gastronomica Wilma Zanelli la società Aquolinae, scuola di cucina e gusto italiano, che nel 2014 allarga la propria operatività alla consulenza per la ristorazione e l'horeca con Aquolinae Food.

Dove
Nira Montana
Località Arly, 87
11016 La Thuile, ItalyPhone +39 0165 88 31 25
info@niramontana.com

Perché
«Sono molto contento di questa nuova avventura, che certamente mi arricchirà dal punto di vista personale e professionale. Per uno chef la ricerca di nuovi stimoli è infatti fondamentale e la Valle d'Aosta, dove sono nato, è per me una fonte incredibile di spunti legati alla gastronomia. Sono quindi felice di tornare dietro ai fornelli in uno degli indirizzi più esclusivi della regione. Una realtà internazionale come Nira Montana rappresenta inoltre una bellissima opportunità di unire la mia passione per la tradizione gourmet locale con la necessità di accontentare il gusto e le esigenze di ospiti da tutto il mondo. L’obiettivo condiviso con il general manager Giuseppe Artolli è quindi quello di confermare il ristorante Stars quale punto di riferimento per turisti e abitanti della zona».

COMMENTI
« L'ultima esperienza dell' Executive Chef allo Stars è motivo di vanto. Primo Valdostano, se sbaglio perdonatemi, a dirigere in Vda un restaurant 5 stelle, ritorna tra i suoi monti dopo che la sua cucina è stata sperimentata, nei decenni, anche in altri continenti. Personaggio poliedrico, versatile che sa parlare di pasta al pomodoro con chiunque, ma è in grado di rapportarsi ai grandi livelli di cucine internazionali, con personaggi di grande caratura. Conosciamo la sua trasformazione professionale, i suoi piatti sono riconoscibili anche semplicemente dalla descrizione che lui stesso ne fa. Oggi, nella sua piena maturazione è uno chef ancora più interessante, perchè oltre ai suoi punti fermi, c'è quel quid di "contaminazioni" del pianeta cucina a cui lui ha dato veramente tutto, fors'anche la sua vita. Sono felice di avergli suggerito anni e anni fa, di uscire dalla cucina in cui stava, per raccontarla, offrendo la sua esperienza nelle consulenze anche a semplici e piccoli ristoranti. Una cucina dai 5 sensi come i suoi piatti. Io ed il mio staff siamo contenti di questa sua nuova esperienza, anche se un po' ci dispiace di doverlo dividere con altri suoi progetti. Gli allievi della nostra scuola fanno ancora le ricette che lui ha insegnato. Io ho l'acquolina in bocca, quando penso ad uno dei piatti che si può trovare allo" Stars": petto di faraona al tartufo nero con polenta fritta. "Super".. Chef Bertholier ha guidato brigate di trenta cuochi per volta... sono convinta che potrebbe guidare e migliorare le cucine di un'intera regione.
Postato da Wilma Zanelli , imprenditrice giornalista - 10:48:22 29-07-2016

LASCIA UN COMMENTO

Nome *

Professione

E-mail

Commento *

Desideri ricevere un avviso quando viene pubblicato un commento successivo? Si No

* campi obbligatori