trovalavoro
chiudi

INVIA L'ARTICOLO AD UN AMICO

Il tuo nome

Il tuo indirizzo e-mail

Il nome del tuo amico

L'indirizzo e-mail del tuo amico




La parete golosa
di

Gli alberghi sono sempre stati dei maestri nel marketing delle piccole cose. Talvolta in modo inconsapevole, ma pur sempre dei maestri. Stiamo parlando di chi ha inventato idee come il cartellino in bagno che ti ricorda di pensare alla salvaguardia dell’ambiente quando fai lavare gli asciugamani. Questo prima che la coscienza ambientalista prendesse piede e fosse di moda. Mica poco!
Queste piccole cose possono essere un motore di contenuti potente, linfa vitale per essere più vicini agli ospiti, online e offline.
Ero nella hall dell’hotel Bianca Maria di Milano, ospitato in bell’edificio realizzato da Portaluppi, e aspettavo di fare quattro chiacchiere con il direttore, quando il mio sguardo è stato colto da una parete, vivacizzata da tanti contenitori in vetro pieni di marshmallow colorati: erano lì a disposizione dei clienti, con dei sacchetti brandizzati per portare a casa un po’ di dolcetti.
Discalimer numero uno: regalare dolcetti in albergo non è una novità.
Discalimer numero due: io detesto i marshmallow e quindi non sono stato coinvolto dagli zuccheri.
Detto questo, allestire una parete nella hall è un’azione esteticamente coinvolgente, porta gli ospiti a incuriosirsi e a interagire con la struttura. Quindi la cosa mi piace.
Avanti a un caffè, ho chiesto al direttore alcuni dettagli. Come tante belle idee è nata sotto la spinta del voler fare qualcosa di nuovo. Un gesto semplice, dall’investimento contenuto, e dal ritorno positivo. Positivo perché in un mondo perennemente connesso vedere un cliente sorridere è la migliore cartina di tornasole.
Ma perché non andare oltre e portare questo valore anche online?
Valutando il ritorno anche su TripAdvisor e i social network. Incentivando la condivisione della parete golosa (il nome è mio e se l’hotel volesse adottarlo spero mi ringrazi con dei cioccolatini, non marshmallow) su canali come Instagram o usandola per gli amati e imperanti selfie.
Solo delle piccole connessioni che possono dare un valore ancora più pieno e trasversale a un’idea già bella.

COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO

Nome *

Professione

E-mail

Commento *

Desideri ricevere un avviso quando viene pubblicato un commento successivo? Si No

* campi obbligatori