trovalavoro
chiudi

INVIA L'ARTICOLO AD UN AMICO

Il tuo nome

Il tuo indirizzo e-mail

Il nome del tuo amico

L'indirizzo e-mail del tuo amico




Doppio colpo di Andrea Bonomi: presi Valtur e Tanka Village

Articolo

Ci aveva provato con Club Med, per poi cedere solo all’ultimo alla concorrenza dei cinesi di Fosun. Ma la Investindustrial, holding finanziaria con base a Londra fondata dal milanese Andrea Bonomi, non ha mai smesso di puntare sul turismo. E questa settimana è arrivata la notizia dell’accordo con Sofia srl, società riconducibile alla famiglia Ljuljdjuraj (Orovacanze), per l’acquisto di Valtur, ossia di quello che molti considerano il Club Med d’Italia. Non solo: Investindustrial ha anche contemporaneamente annunciato ulteriori due firme: con Prelios, per l’acquisizione dei villaggi di Ostuni, Pila e Marilleva, già operati da Valtur; e con Antirion sgr, per la gestione del Tanka Village, ex-gioiello sardo del portafoglio Atahotels, perduto dalla compagnia del gruppo Unipol dopo il mancato rinnovo dello scorso gennaio dei contratti di affitto per otto alberghi di proprietà Enpam-Antirion. Valtur al momento gestisce 24 resort in Italia e Croazia e ha accordi di partnership con altri sei complessi situati in area mediterranea. Obiettivo di Investindustrial, recita un nota ufficiale, sarà quello di riqualificare una parte importante del presente portafoglio Valtur, nonché di aggiungere alla propria collezione tra i tre e i cinque nuovi resort all’anno. Alcuni target sarebbero peraltro già stati individuati e sarebbero in corso le analisi del caso. L’idea è di valorizzare il prodotto in modo da incrementare la quota di ospiti internazionali che attualmente, per i villaggi Valtur, si aggira attorno al 20%.

COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO

Nome *

Professione

E-mail

Commento *

Desideri ricevere un avviso quando viene pubblicato un commento successivo? Si No

* campi obbligatori