trovalavoro
chiudi

INVIA L'ARTICOLO AD UN AMICO

Il tuo nome

Il tuo indirizzo e-mail

Il nome del tuo amico

L'indirizzo e-mail del tuo amico




Dall’ospitalità al cavalierato: a Ivan Artolli il prestigioso titolo onorifico della Repubblica italiana

Da qualche giorno c’è un nuovo cavaliere della Repubblica italiana proveniente dal turismo: Ivan Artolli è stato infatti insignito del prestigioso titolo onorifico presso l’Istituto di cultura italiana a Londra, alla presenza dell’ambasciatore Pasquale Terracciano e del console generale Massimiliano Mazzanti. L’attuale managing director del Verdura di Sciacca, nonché direttore operativo dell’Amigo di Bruxelles e membro del board di Rocco Forte, vanta peraltro una ricca carriera nell’hôtellerie. Di origini padovane, Artolli studia alla scuola alberghiera di Abano Terme, frequentando poi corsi di livello accademico presso l’Ecole hôtelière di Losanna e la statunitense Cornell University. Matura quindi una vasta esperienza manageriale in numerosi hotel di lusso in Germania, Regno Unito, Francia e Italia, prima di ottenere la sua prima direzione, all’inizio del nuovo Millennio, quando entra proprio in Rocco Forte come general manager dell’hotel Savoy di Firenze. In seguito si sposta in Belgio, alla guida dell’Amigo di Bruxelles, dove rimane fino al 2007, anno in cui assume la carica di direttore del Balmoral di Edimburgo, prima di diventare, due anni più tardi, director of operations Regno Unito, Belgio ed Europa dell’Est. Da febbraio 2014 è quindi al Verdura di Sciacca, pur mantenendo la guida dell’Amigo e la sua carica all’interno del board di compagnia.

COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO

Nome *

Professione

E-mail

Commento *

Desideri ricevere un avviso quando viene pubblicato un commento successivo? Si No

* campi obbligatori