trovalavoro
chiudi

INVIA L'ARTICOLO AD UN AMICO

Il tuo nome

Il tuo indirizzo e-mail

Il nome del tuo amico

L'indirizzo e-mail del tuo amico




Atahotels – Una: finalmente insieme
di

Articolo

Questo matrimonio s’ha da fare. Alla fine l’ufficializzazione è arrivata: UnipolSai Assicurazioni, tramite le sue controllate Atahotels e UnipolSai Investimenti, e per conto del fondo immobiliare Athens Re Fund, ha sottoscritto con il gruppo Una due accordi di acquisizione aventi a oggetto rispettivamente il ramo d’azienda concernente l’attività di gestione alberghiera e il relativo portafoglio immobiliare a destinazione ricettiva di proprietà della compagnia fiorentina. Il tutto per una cifra complessiva pari a 286,6 milioni di euro, di cui 27,6 milioni per il ramo d’azienda e 259 milioni per la componente real estate. La nuova compagine creata dalla fusione delle due realtà sarà così dotata di un portafoglio di oltre 50 hotel, per un totale di circa 8.600 camere e un fatturato aggregato superiore ai 170 milioni di euro. Si conclude in questo modo una vicenda iniziata più di un anno fa, quando le banche controllanti Una decisero di mettere la compagnia in vendita. Numerose sono state da allora le manifestazioni di interesse per il gruppo fiorentino. E tra i possibili acquirenti, uniti a vario titolo in joint venture con diversi fondi di investimento, ci sono stati molti nomi importanti dell’ospitalità e del turismo, quali gli spagnoli di Meliá, Nh e Hotusa, nonché i francesi di Accor e il tour operator Alpitour. La scelta di Atahotels trova la sua ratio probabilmente in due distinte considerazioni: da una parte l’italianità del gruppo e dall’altra il fatto che la sua controllante, UnipolSai, fosse tra le società creditrici della stessa Una. «Il nuovo soggetto», si legge infine in una nota della holding bolognese, «potrà, anche con l’ausilio di partner, ricercare opportunità di valorizzazione e sviluppo». E quel «con l’ausilio di partner» fa ipotizzare un futuro intervento del Fondo strategico italiano, da più parti indicato come possibile azionista di minoranza della nuova compagnia alberghiera.

COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO

Nome *

Professione

E-mail

Commento *

Desideri ricevere un avviso quando viene pubblicato un commento successivo? Si No

* campi obbligatori