trovalavoro
chiudi

INVIA L'ARTICOLO AD UN AMICO

Il tuo nome

Il tuo indirizzo e-mail

Il nome del tuo amico

L'indirizzo e-mail del tuo amico




Consigli per chi cerca lavoro
Quattro suggerimenti CareerBuilder validi per i candidati di ogni latitudine e settore
di

Nel prepararvi a un colloquio di lavoro, fate in modo di essere sempre pronti a parlare con i più alti papaveri. Assicuratevi, inoltre, che la vostra identità digitale sia pulita, studiate attentamente l’impresa con cui intendete confrontarvi e, dulcis in fundo, mostratevi bene educati in ogni occasione, non scordandovi di ringraziare il selezionatore, una volta tornati a casa dopo l’incontro. Sono i quattro semplici ma non per questo meno importanti consigli, che la società di consulenza a stelle e strisce CareerBuilder si sente di dare a chiunque sia oggi in cerca di un nuovo impiego. I suggerimenti sono il frutto di un sondaggio condotto tra 2.775 reclutatori di aziende Usa e canadesi, ma nei contenuti di massima ci pare di poter dire, senza tema di smentita, che siano senz’altro validi per i candidati di ogni latitudine e settore.

Fate in modo di essere sempre pronti a parlare con i più alti papaveri
Ponetevi nello stato mentale di condurre ogni colloquio come se il vostro interlocutore fosse l’amministratore delegato o un altro executive dell’azienda a cui vi state rivolgendo: in molti casi non andrete molto lontano dalla realtà.
Il 38% dei datori di lavoro ha infatti dichiarato a CareerBuilder che i propri responsabili, incaricati di parlare con i candidati, appartengono sempre al top management aziendale
Assicuratevi che la vostra identità digitale sia priva di macchie
Un numero crescente di datori di lavoro utilizza oggi il web per scoprire informazioni aggiuntive sui candidati:
Il 48% dei selezionatori, in particolare, si serve di Google o di altri motori di ricerca per scovare notizie sui profili ricevuti
Il 44% dà un’occhiata a Facebook
Il 27% controlla l’attività dei candidati su Twitter
Il 23% monitora pure le valutazioni pubblicate sui siti di recensione online

Studiate attentamente l’impresa con cui intendete confrontarvi
Sebbene la mancanza di competenze adeguate rappresenti certamente il motivo principale per cui un selezionatore decide di bocciare una determinata candidatura, esistono altri due fattori che possono incidere grandemente sulle opportunità di assunzione:
Il 23% dei datori di lavoro tende a eliminare i profili che non ritiene adeguati alla propria cultura d’impresa
Il 18% scarta le candidature dei professionisti con richieste economiche eccessivamente elevate.

Mostratevi bene educati e ricordatevi di ringraziare il selezionatore dopo ogni incontro
Fare una buona impressione durante il colloquio, a volte, non è sufficiente. Meglio quindi rinforzare tale immagine anche a posteriori:
Il 58% dei selezionatori considera, infatti, importante ricevere un messaggio di ringraziamento dopo un colloquio di lavoro, mentre il 24% lo ritiene addirittura molto importante.

COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO

Nome *

Professione

E-mail

Commento *

Desideri ricevere un avviso quando viene pubblicato un commento successivo? Si No

* campi obbligatori