trovalavoro
chiudi

INVIA L'ARTICOLO AD UN AMICO

Il tuo nome

Il tuo indirizzo e-mail

Il nome del tuo amico

L'indirizzo e-mail del tuo amico




Due giorni a Spotorno
Breve cronaca dell’assemblea Solidus tra fiere, workshop, speech e premiazioni
di

Articolo

General manager, portieri d’albergo, cuochi, camerieri, barman, ristoratori, albergatori, governanti, maître d’hotel e sommelier si sono ritrovati insieme domenica 13 e lunedì 14 aprile a Spotorno. L’occasione: la tradizionale assemblea annuale delle associazioni nazionali delle professioni del turismo e dell’hôtellerie, che si raccolgono intorno alla sigla Solidus. E intenso, come sempre, è stato il programma che, nella prima giornata, ha previsto una fiera con workshop, organizzata presso la piazza e sulla passeggiata a mare della cittadina ligure. Tra le attività in calendario, un’esibizione di alta cucina artistica, con sculture vegetali, di ghiaccio e di cioccolato, nonché la presenza dei produttori Coldiretti e della Confederazione italiana agricoltori (Cia), del Mercatino della Terra Slow Food di Cairo Montenotte e di una cucina dimostrativa affollatissima.
In quest’ultima area, in particolare, si sono alternati il team dell’Associazione cuochi di Savona al completo, unitamente ai ragazzi degli istituti alberghieri di Finale Ligure, di Novara e di Seregno, che si sono cimentati sul tema della sostenibilità in cucina in vista di Expo 2015. La kermesse Solidus 2014 era infatti organicamente inserita all’interno del più vasto contesto del convegno nazionale dell’Ordine dei maestri di cucina, della Federazione italiana cuochi (Fic), in programma sempre a Spotorno, dal 13 al 15 aprile.
Ma la manifestazione ha naturalmente avuto il suo naturale epicentro il giorno successivo, con i lavori veri e propri dell’assemblea ordinaria dell’associazione, svoltisi presso il centro congressi Palace. Dopo i saluti del sindaco, Gian Paolo Calvi, sono così intervenuti i direttori editoriali di Job in Tourism e di Hotel Domani, Antonio Caneva e Renato Andreoletti, che hanno focalizzato la propria attenzione sulla situazione del settore e sui suoi riflessi economici e occupazionali. A seguire, il presidente di Manageritalia Liguria, Carlo Ghio, che ha messo al centro del proprio discorso il problema della qualificazione e della qualità di quadri e dirigenti del turismo, il presidente di Confcommercio Savona, Vincenzo Bertino, che ha evidenziato criticità e impegni del settore, e il presidente della Camera di commercio di Savona, Luciano Pasquale, che ha indicato le vie da percorrere e gli obiettivi di medio e lungo termine da perseguire. Conclusa la fase degli speech, è iniziata quindi l’attesa cerimonia per i Professionisti dell’anno: alla presenza dei rappresentanti nazionali della associazioni affiliate, il presidente di Solidus, Carlo Romito, ha così premiato chi, nel corso dei 12 mesi appena trascorsi, ha saputo dar maggior lustro al proprio ruolo professionale (per i nomi di tutti vincitori, si veda il box a fianco, ndr). Al termine dei lavori assembleari, si è poi svolto uno splendido buffet-aperitivo allestito dall’Associazione cuochi di Savona, da Negro Ricevimenti e dall’Associazione panificatori, con tanto di torta pasqualina, focaccia ligure e verdure ripiene: tutto il repertorio classico della zona, insomma, innaffiato dagli immancabili Vermentino e Pigato. Ma la giornata si è potuta dirsi veramente finita solo dopo la piacevolissima cena all’hotel Tirreno, che ha accolto con grazia tutti gli ospiti nella splendida cornice della spiaggia prospiciente.


I Professionisti dell’anno

Associazione direttori d’albergo (Ada) - Maria Merra: dal 2005 manager dell’hotel e dimora storica Villa Spalletti Trivelli di Roma.
Associazione italiana sommelier (Ais) - Cristiano Cini: ristoratore di Arezzo e responsabile della formazione e delle competizioni italiane e internazionali dell’Ais.
Associazione italiana governanti di grand hotel (Aih) - Donatella Meinardi: una lunga carriera in dimore importanti; prima governante all’Ambasciatori Palace di Via Veneto a Roma.
Federazione delle associazioni italiane dei portieri d’albergo - le Chiavi d’Oro (Faipa) - Antonio D’Antino: duty manager presso l’Holiday Inn Turin City Centre.
Associazione maîtres italiani ristoranti ed alberghi (Amira) - Marco Andronico: primo maître all’hotel Hassler di Roma.


Una sfilata di eccellenze savonesi della cucina

Grazie alla concomitanza dell’assemblea Solidus con il convegno nazionale dell’Ordine dei maestri di cucina, all’evento erano presenti molte delle eccellenze savonesi della cucina che si sono distinte fuori regione (tutti, tra l’altro, diplomati dell’alberghiero di Finale Ligure): Marco Soldati, responsabile dei laboratori di cucina della prestigiosa scuola Alma di Gualtiero Marchesi; Luigi Taglienti, già collaboratore di Carlo Cracco e attualmente executive chef presso il Trussardi alla Scala di Milano; Ivan Corocher, manager dell’House milanese di Dolce & Gabbana; lo stesso Carlo Romito, per 18 anni insegnante a Finale, oggi presidente Solidus e direttore generale di un’azienda di catering a Milano; Paolo Caldana, presidente Fic; Stefano Rano, chef patron del ristorante Al Vecchio Faggio di Quasso al Monte (Varese) e segretario dei Maestri di cucina; Giorgio Nardelli, rettore dei Maestri di cucina; Walter Dalla Pozza, chef patron di Arte in Tavola di Pavia; e Jacopo Lovisolo della Negro Ricevimenti di Savona.

COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO

Nome *

Professione

E-mail

Commento *

Desideri ricevere un avviso quando viene pubblicato un commento successivo? Si No

* campi obbligatori