trovalavoro
chiudi

INVIA L'ARTICOLO AD UN AMICO

Il tuo nome

Il tuo indirizzo e-mail

Il nome del tuo amico

L'indirizzo e-mail del tuo amico




Il pane «come Iddio comanda»
I ristoranti dell’associazione Friuli Venezia Giulia Via dei Sapori contro i prodotti congelati
di

Articolo

Pane fresco artigianale e digeribile, fatto «come Iddio comanda» e ottenuto secondo una regola immutata da millenni: farina di cereali, lievito naturale e acqua. È questo l’obiettivo della nuova iniziativa «Salviamo il pane!», lanciata dai 20 ristoranti dell’associazione Friuli Venezia Giulia Via dei Sapori, che ha deciso di coinvolgere i fornai locali in una battaglia contro l’invasione dei prodotti congelati, spesso realizzati fuori Italia: «Pane che è riscaldato al momento della vendita e proposto come se fosse fresco», si legge nell’appello dell’associazione. «Ma non è finita qui: questi è infatti ottenuto con farine addizionate di sostanze auto lievitanti, in modo da ridurre drasticamente i tempi di preparazione. E ciò significa che il lavoro dei lieviti è dato in carico allo stomaco, per cui, dopo aver mangiato questi tipi di prodotti (che comprendono pure brioche e pizze), la digestione è inevitabilmente lunga e difficile».
È così che ogni ristorante della Via dei Sapori ha deciso di proporre in carta un piatto importante, in cui il pane artigianale è protagonista: alcuni hanno scelto una ricetta tradizionale, altri una creativa, ma in tavola il cliente troverà sempre un segnaposto sul quale verrà raccontato il progetto, che ha ottenuto, tra l’altro, il patrocinio della Camera di Commercio di Udine e che ha raccolto l’adesione dei forni e dei mulini dell’Ascom locale, nonché della Federconsumatori del Friuli Venezia Giulia.


La ricetta del Carnia di Venzone

Il Crostino di pane ricco con mousse al Formadi Frant è la ricetta scelta dal Carnia di Venzone, uno dei 20 ristoranti delle Vie dei Sapori

Ingredienti

1 kg di farina, 600 g di acqua, 20 g di lievito di birra, 20 g di sale, un cucchiaio di miele, 300 g di formadi frant, un cucchiaio di miele, 2 cucchiai mascarpone, mezzo bicchiere di panna fresca, fichi secchi, prugne secche, uvetta, pinoli e noci qb.

Procedimento

Per il pane: mettere a bagno il lievito con poca acqua tiepida, quindi unirlo con la farina, l’acqua e il sale, e impastare il tutto nella planetaria per almeno 20 minuti. Coprire il composto con un telo umido e lasciare lievitare per 12 ore in luogo asciutto. Una volta lievitato, rompere l’impasto e aggiungere la frutta secca (fichi, prugne, uvetta, noci, pinoli) tritata grossolanamente; aggiungere quindi un cucchiaio di miele e fare dei piccoli filoncini da lasciare lievitare per almeno 12 ore. Cuocere poi in forno a 200 gradi per circa 40 minuti (mettendo un pentolino d’acqua all’interno).

Per la mousse: frullare il Formadi Frant con due cucchiai di mascarpone e mezzo bicchiere di panna liquida fresca.

COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO

Nome *

Professione

E-mail

Commento *

Desideri ricevere un avviso quando viene pubblicato un commento successivo? Si No

* campi obbligatori