trovalavoro
chiudi

INVIA L'ARTICOLO AD UN AMICO

Il tuo nome

Il tuo indirizzo e-mail

Il nome del tuo amico

L'indirizzo e-mail del tuo amico




Il web premia l´Italia turistica
Online si parla bene di molti elementi della nostra offerta, compresi hotel e ristoranti
di

Articolo

Qual è la reale esperienza turistica in Italia? Quali sono i vantaggi competitivi, le cose che fanno felici i nostri ospiti? E quali creano disappunto, critiche e disagi? Per quanti questionari dettagliati si possano utilizzare, per quanto tempo si possa dedicare ad ascoltare le persone, non è sempre facile capire cosa gli stranieri pensino realmente del nostro paese: non tutto viene infatti detto vis-à-vis, e non poi così tanti sono i viaggiatori che si prendono la briga di compilare con attenzione fogli e fogli di risposte. A soccorrerci in tale difficile indagine può però oggi venirci in aiuto la tecnologia semantica: una nuova disciplina che analizza, interpreta e valuta i messaggi pubblicati sui social media.
La società di ricerche di mercato Sociometrica, in particolare, se ne è recentemente servita per condurre uno studio su circa 218 mila post in lingua inglese, scritti da persone che sono state in viaggio in Italia negli ultimi 12 mesi. E ha scoperto che, in una scala da zero a 100, l’indicatore del sentiment verso la nostra penisola, presa nel suo complesso, si situa a quota 62 mentre, quando si parla del paese turistico, lo stesso valore sale fino alla più che lusinghiera cifra di 78. Certo, apparentemente può sembrare ovvio che sia così, perché nell’immaginario collettivo le vacanze sono tradizionalmente associate alle cose più belle e interessanti di una destinazione. Va tuttavia ricordato che, proprio per tale motivo, ogni viaggio è un investimento emotivo molto importante: le attese perciò sono alte e, di fronte a un’esperienza negativa, la delusione è doppia.
Ma quali sono gli attrattori che regalano le migliori esperienze ai turisti internazionali in Italia? Semplice: i ristoranti, le pasticcerie e le piazze, il sentiment verso i quali oscilla a un livello compreso tra 81 e 82. I viaggiatori paiono insomma apprezzare molto lo stile italiano, che ritrovano nella nostra offerta enogastronomica e nel particolare mix, di bellezza e spazi liberi, delle nostre piazze. Ottime esperienze, tuttavia, regalano anche le spiagge, lo shopping, gli hotel e i bar, il cui valore non va mai sotto quota 80.
Più in basso della media appaiono, invece, le valutazioni dei musei della penisola, considerati affascinanti per il contenuto, ma insufficienti in termini di organizzazione: il problema maggiore, in particolare, sembra esere quello delle file e della difficoltà a comprare il biglietto d’ingresso. Le note dolenti arrivano tuttavia soprattutto da guida e parcheggi, veri incubi per gli stranieri. Anche le infrastrutture e i trasporti peraltro non godono di grande considerazione: male soprattutto gli aeroporti, i taxi e le linee ferroviarie locali, mentre buona appare l’esperienza con l’alta velocità, le autostrade, le stazioni più grandi e gli impianti per gli sport invernali dell’arco alpino.
L’indagine Sociometrica non dimentica infine di sottolineare anche quali siano gli argomenti principali dei post internazionali dedicati al nostro paese. A primeggiare su tutti è così il tema dei trasporti, seguito dalla cultura e dai servizi Internet. A quest’ultimo proposito, in particolare, grande attenzione viene posta alla disponibilità del wifi, nonché alla possibilità di prenotare online visite ai musei e biglietti per spettacoli, concerti e altri eventi.


Le località più amate
1. Taormina 82
2. Lucca 82
3. Siena 81
4. Assisi 81
5. Riva del Garda 80


Il paese delle piazze
1. Piazza delle Erbe, Verona 90
2. Piazza del Duomo, Parma 87
3. Piazza Castello, Torino 86
4. Piazza del Popolo, Roma 85
5. Piazza del Duomo, Milano 83


Cos´è la tecnologia semantica

Per il suo studio, Sociometrica si è avvalsa di un metodo chiamato tecnologia semantica. Esso si pone come obiettivo primario quello di sintetizzare ogni post nei suoi concetti chiave, e negli argomenti preminenti, per poi definire il sentiment che si può dedurre da ciascuno di essi. Si tratta quindi di una forma di analisi tendenzialmente neutra, che non si basa su una griglia interpretativa posta a priori, ma che semplicemente raggruppa, analizza e sintetizza i commenti reperiti su Internet.

COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO

Nome *

Professione

E-mail

Commento *

Desideri ricevere un avviso quando viene pubblicato un commento successivo? Si No

* campi obbligatori