trovalavoro
chiudi

INVIA L'ARTICOLO AD UN AMICO

Il tuo nome

Il tuo indirizzo e-mail

Il nome del tuo amico

L'indirizzo e-mail del tuo amico




Una nuova era per Faipa
Il congresso nazionale di Roma ha sancito il rinnovo ai vertici dell’associazione
di

Articolo

Due testimoni d’eccezione, come Carlo Duca e Giampiero Giamogante dell’Associazione romana, ci raccontano le vicende del dodicesimo congresso nazionale Faipa, svoltosi recentemente a Roma: un momento chiave, che ha sancito il cambio di un’era per la Federazione delle associazioni italiane dei portieri d’albergo – le Chiavi d’oro, con la nomina di un nuovo presidente nazionale e di un direttivo inedito.

Dopo nove anni al timone della Faipa, Rosario Spatafora lascia il testimone a Roberto Sabbatini, nuovo presidente nazionale dell’organizzazione nata nel 2002 dalla scissione delle Chiavi d’oro italiane. A sancirlo, il dodicesimo congresso nazionale Faipa, svoltosi recentemente a Roma presso l’hotel Ambasciatori di via Veneto, diretto da Alessandro Mandolini. E proprio la strada simbolo della Dolce vita è stata testimone dell’impegno degli uomini e delle donne delle Chiavi d’oro, che hanno portato all’elezione del nuovo presidente e che hanno visto anche la partecipazione degli allievi di alcuni istituti alberghieri di Roma e provincia.
Ma andiamo con ordine: i lavori, organizzati dal comitato presieduto dal vicepresidente vicario uscente, Luciano Zamberlan, nonché dall’intera divisione romana dell’Associazione, con una particolare menzione di merito per Enzo Lucidi, sono cominciati con l’immancabile discorso di apertura del presidente uscente, Spatafora, che dopo un breve saluto ha letto una serie di messaggi di congratulazioni indirizzati alla Faipa da vari importanti personaggi della politica e delle istituzioni italiane, come l’assessore al Turismo della capitale, Marta Leonori, il presidente di Federalberghi, Bernabò Bocca, e il direttore dell’Agenzia regionale del turismo, Giovanni Battistelli, nonché Maria Rosa Barbera del ministero dei Beni culturali e Giancarlo Mulas dell’Ente bilaterale turismo regionale.
Un applauso plebiscitario ha quindi degnamente concluso la prolusione di Spatafora, che dall’assemblea ha poi ricevuto l’onorifica nomina a presidente emerito della Faipa. Particolarmente incisivo, inoltre, è stato anche l’intervento di Valentina Grippo del comune di Roma, che ha sottolineato l’importanza della professionalità in un settore importante dell’economia nazionale come l’industria dei viaggi e dell’ospitalità, la cui funzione è vitale soprattutto in questo momento di crisi.
Nell’agenda dei lavori, oltre alla normale gestione della Federazione, che naturalmente prevedeva non solo l’elezione del presidente nazionale, ma anche la nomina dell’intero nuovo direttivo Faipa (si veda, a questo proposito, il box a fianco, ndr), è stata inserita poi anche la discussione in merito alla possibilità di far ricorso alle videoconferenze per alcuni dei meeting associativi. L’idea alla base della nuova iniziativa era, in particolare, quella di trovare uno strumento utile a mantenere i contatti tra i soci, senza imporre spostamenti onerosi, in termini di tempo e costi, nonché la fatica di trovare date e location valide per tutti. E la proposta ha raccolto un tale successo che la prima videoconferenza Faipa si è già tenuta, passati pochissimi giorni dall’assemblea: dopo qualche minuto per gli inevitabili adeguamenti tecnici, l’ordine del giorno è stato infatti discusso con grande fluidità e tutti i partecipanti hanno salutato con entusiasmo la novità, dandosi già appuntamento, di lì a poco, per una nuova videoconferenza.
Tornando infine al congresso nazionale, tra un lavoro assembleare e l’altro non sono mancati neppure i momenti conviviali, svoltisi sia nello stesso hotel Ambasciatori, sia in alcuni ristoranti romani fra cui il celebre Meo Patacca. Grande attesa c’era soprattutto per la cena di gala nei saloni del Westin Excelsior, a conclusione di una tre giorni «intensa e colma di significati», come ha dichiarato il neo-presidente dell’Associazione romana, Michele Gruttadauria, impegnato a 360 gradi, con tutti i membri della divisione capitolina della Faipa, nell’ottima riuscita dell’evento.


La composizione del direttivo

Presidente nazionale: Roberto Sabbatini
Presidente emerito: Rosario Spatafora
Gran consigliere a vita: Bonifacio Ottavo
Vicepresidente vicario: Enzo Lucidi
Vicepresidente Nord: Dimitri Ciaschini
Vicepresidente Sud e isole: Antonino Aversa
Segretario: Claudio Delle Piane
Tesoriere: Antonino Spatafora

COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO

Nome *

Professione

E-mail

Commento *

Desideri ricevere un avviso quando viene pubblicato un commento successivo? Si No

* campi obbligatori