trovalavoro
chiudi

INVIA L'ARTICOLO AD UN AMICO

Il tuo nome

Il tuo indirizzo e-mail

Il nome del tuo amico

L'indirizzo e-mail del tuo amico




Cambiare il modello di business
Dopo il Ttg di Rimini Hotel Volver dà appuntamento a tutti a Milano per Fare outsourcing
di

Articolo

www.hotelvolver.com

«Non ci aspettavamo un risultato simile: il nostro fatturato è cresciuto fortemente, anche in un periodo non propizio come questo». Più che chiaro il commento di Marco Rondina, ceo di Hotel Volver Italia all’indomani del Ttg Incontri di Rimini: «Nell’arco di un anno e mezzo siamo riusciti a posizionare e a far percepire al mercato un sistema di servizi innovativi che, oltre ad approfondire e a trasformare i metodi di approccio tradizionale al settore alberghiero, offre un quadro strategico che risponde alle reali necessità di questi periodi». Anche Pierfranco Dursi, responsabile sviluppo internazionale, si dichiara soddisfatto di come il mercato stia recependo le novità presentate solo pochi mesi fa: «E tutto ciò non certo a dispetto dell’impegno che ormai da oltre 20 anni ci vede protagonisti tra i servizi storici: il riordino o restoring, la manutenzione e la sicurezza».
Temi per molti aspetti correlati tra loro e apparentemente scontati, come Maurizio Manzoni, ceo di due aziende partner di Hotel Volver, Activa e Pas Consulting, tiene a sottolineare: «Mantenere in forma una struttura significa prolungarne la vita attraverso la pianificazione di interventi, controlli e analisi che oggi sono fondamentali, perché oltre a rappresentare una soluzione immediata ai problemi che si scaricherebbero sul cliente, incidono concretamente sulla voce risparmio economico». «È chiaro che il settore ha necessità di rinnovarsi, guardando all’outsourcing come a una soluzione radicale alla riduzione dei costi fissi, ma anche come a un’opportunità per rivedere il proprio modello di business, orientandolo attraverso servizi integrati e soluzioni create ad hoc», gli fa eco la responsabile del coordinamento del settore vendite del brand, Alessandra Ravasi, che spiega poi come in futuro, e ancor più nel presente, sia necessario adottare politiche di crescita in grado di consolidare i valori di una struttura, di trasferirli al cliente e di lasciare che sia lo stesso ospite a suggerire e a sostenere l’attività dell’hotel.
Nel nuovo stand Hotel Volver, un open space completamente bianco in cui una cornice di verde naturale faceva da porta di accesso all’accoglienza, Pierantonio Pegoraro, il fondatore del gruppo, ha così presentato tutte le novità del 2013: dalla profonda collaborazione con Par-ky Italia - Bonomi Surfaces è arrivato, in particolare, Hi-Macs, il materiale innovativo utilizzato dai più illustri architetti internazionali per “scolpire” gli arredi e le superfici dei più prestigiosi hotel del mondo. Dopo un anno di test e preparativi, è stato poi presentato il servizio di brand entertainment: spettacoli, contenuti e intrattenimento di qualità dedicati agli hotel, creati in collaborazione con Cogenia Media e Nu’art e già sperimentati nel resort Destino, 5 stelle del Pacha di Ibiza.
Ma in Hotel Volver l’innovazione non passa solamente dallo spettacolo e dall’architettura: «Sappiamo che le esigenze dei nostri clienti sono anche molto concrete e di ordine gestionale. È importante spingere le nostre aziende ad assumere un profilo sempre più trasparente e chiaro, in particolar modo nel nostro settore. Ecco perché da quest’anno abbiamo dedicato un’area del nostro sito al progetto trasparenza Volver: uno spazio riservato nel quale i nostri clienti possono consultare, scaricare e acquisire tutta la documentazione fiscale e amministrativa relativa alla nostra collaborazione e al trattamento dei dipendenti. Chi ancora non l’ha ricevuta, a breve si vedrà recapitare una lettera con Id e password, per accedere a tale area». Pegoraro non ha dubbi che il futuro di questo settore passi per la capacità di aprirsi al mercato e di offrire una consulenza sempre più aggiornata e qualificata sui nuovi temi dell’outsourcing. Da qui anche l’ampliamento della squadra commerciale, che si è presentata al Ttg 2013 rinnovata per i due terzi e con un’età media decisamente bassa. «Per portare gli hotel nel futuro bisogna avere una squadra in grado di parlare i nuovi linguaggi». Il quadro della comunicazione Hotel Volver lo disegna Vincent Spaccapeli, direttore marketing del brand: «Negli ultimi anni i direttori di hotel hanno sentito parlare di innovazione, social media, revenue management, esperienza di soggiorno. Sono temi molto interessanti ma vanno poi concretizzati. Oggi è possibile intervenire in maniera mirata senza creare l’effetto “spot” che il mercato non gradisce».
Mentre le giornate di fiera correvano rapide, si affacciavano allo stand personaggi di assoluto spessore come Raffaello Zanini, presidente Planethotel.net, o Roberto Bellan, direttore generale gruppo Marcegaglia Tourism, e altri nuovi amici con cui Hotel Volver sta già lavorando alle partnership dei prossimi mesi: Massimiliano Noce, che ha parlato di light design, Wilma Vanni, sales director di Review Pro specializzata in brand reputation, nonché Maite Vicente e Fernando Navarro, responsabili dell’ufficio turistico di Spagna e Gran Canaria. Tra le tante novità del 2013 c’è stata infatti anche l’apertura di due nuove sedi del gruppo a Marbella e a Gran Canaria. «A testimonianza che il mondo di Hotel Volver non è mai fermo», conclude Spaccapeli. «Il Ttg sembra così essere ancora una volta un punto di partenza più che di arrivo e tutto è già pronto per il convegno Fare outsourcing, organizzato da Job in Tourism il prossimo 12 novembre: un’occasione speciale di incontrare e comunicare con i protagonisti del settore».


Un evento Job in Tourism sul tema esternalizzazione

outsourcing.jobintourism.it

Check-list di valutazione, impostazione del contratto, novità normative, gestione delle risorse umane. Di questo e di altro ancora si parlerà a Fare outsourcing, in programma il prossimo 12 novembre, a partire dalle ore 9, presso l’Atahotel Executive di Milano. Tornano gli appuntamenti Live di Job in Tourism: momenti formativi, ricchi di suggerimenti pratici e di esempi concreti, frizzanti, partecipati, ma soprattutto con una grandissima attenzione alla qualità dei contenuti. Una tavola rotonda di esperti albergatori si confronterà questa volta con un panel di esperti sui temi dell’esternalizzazione, dando vita a un vivace dibattito sul mondo dell’outsourcing. Rivolto ad albergatori, direttori di hotel, rappresentanti di catene alberghiere, responsabili del personale, l’evento meneghino vedrà così la presenza, tra gli altri, di esponenti di società importanti come H Point, End, Coop servizi generali, Gi Group, Outsourcing e Cegalin (parte dello stesso gruppo Hotel Volver), nonché, al tavolo dei direttori, di personaggi quali Nicola Terlizzi e Alessandro Sapia, rispettivamente general manager del Melià Milano e dell’hotel Villa Aminta di Stresa, sul Lago Maggiore.

COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO

Nome *

Professione

E-mail

Commento *

Desideri ricevere un avviso quando viene pubblicato un commento successivo? Si No

* campi obbligatori