trovalavoro
chiudi

INVIA L'ARTICOLO AD UN AMICO

Il tuo nome

Il tuo indirizzo e-mail

Il nome del tuo amico

L'indirizzo e-mail del tuo amico




Cambio ai vertici Solidus
In occasione dell’ultima assemblea meneghina è stato eletto il nuovo direttivo
di

Articolo

Dopo ben nove anni al timone, Franco Alzetta lascia la presidenza di Solidus. Al suo posto, arriva Carlo Romito, ex segretario nazionale dell’Ordine dei maestri di cucina ed executice chef Fic (Federazione italiana cuochi), che guiderà l’associazione per il triennio 2013-2016. In occasione dell’ultima assemblea, svoltasi presso la sede meneghina dell’Associazione italiana sommelier (Ais), è stato infatti eletto il nuovo direttivo Solidus. Oltre a Romito, neo-segretario dell’organizzazione è quindi un altro protagonista del mondo della cucina italiana come Carlo Bresciani, presidente dell’Associazione cuochi bresciani. Il nuovo organigramma comprende, inoltre, Maristella Mangiarotti, confermata nell’incarico di tesoriere, nonché Renato Andreoletti, già segretario Solidus e oggi addetto stampa. Alzetta rimarrà infine nel direttivo con il ruolo di presidente onorario.
Ma chi sono i due nuovi protagonisti dell’organizzazione di secondo livello che vanta oltre 60 mila iscritti suddivisi tra sei realtà associative del mondo dell’accoglienza e dell’ospitalità? Romito, milanese, 56 anni, si è formato all’istituto alberghiero Vespucci di Milano nei primi anni 1970, per svolgere poi la propria gavetta, come commis, presso ristoranti e hotel lombardi e toscani. In qualità di chef ha quindi lavorato in alberghi della Romagna e del Trentino. Ha insegnato, inoltre, in vari istituti italiani e internazionali ed è stato formatore dei docenti di cucina e ristorazione per conto del ministero dell’Istruzione. Ha inoltre collaborato con diverse università e con la Scuola superiore di amministrazione pubblica e degli enti locali (Ceida) di Roma. Già vicepresidente dell’Associazione cuochi di Milano e consigliere nazionale Fic, con delega alla formazione professionale, Romito è stato anche segretario nazionale sia della stessa Fic, sia dell’Ordine dei maestri di cucina. Da otto anni, infine, è direttore generale di una società di catering milanese.
Bresciani, 55 anni, di Gavardo, in provincia di Brescia, si è diplomato, invece, alla scuola alberghiera di Gardone Riviera, perfezionando poi la propria preparazione lavorando nelle brigate di famosi chef di alberghi del Nord Italia, tra cui quello del Grand Hotel Villa D’Este di Cernobbio. È diventato quindi executive chef dell’Hotel Vittoria di Brescia e del Palace Hotel Villa Cortine di Sirmione, prima di mettersi in proprio e aprire la Locanda Carlo Magno, a Gavardo, e poi il ristorante Antica Cascina San Zago sul Lago di Garda. Attualmente riveste anche, tra le altre cose, la carica di presidente dell’Associazione cuochi bresciani ed è team manager della squadra regione Lombardia.


I Professionisti dell´anno 2013

In occasione della stessa assemblea in cui è stato eletto il nuovo direttivo, si è tenuta anche la serata di gala, presso l’hotel Principe di Savoia di Milano, durante la quale sono stati assegnati i titoli di Professionista dell’anno: il riconoscimento che Solidus dedica ogni anno alle migliori figure del settore alberghiero italiano. Ecco i nomi dei vincitori per il 2013:
Associazione direttori d´albergo (Ada): Giuseppe Nigri, direttore dell´hotel Siera Silvana di Selva in Fasano (Brindisi);
Associazione italiana housekeeper (Aih): Zulma Arrighi, executive houserkeeper dell´Hotel d´Inghilterra di Colleferro (Roma);
Associazione italiana sommelier (Ais): Luigi Perazzo, sommelier della Dolce Vita di Milano;
Associazione maîtres italiani ristoranti e alberghi (Amira): Mario Celotti di Morciano di Romagna (Rimini);
Federazione delle associazioni italiane dei portieri d’albergo – le Chiavi d’Oro (Faipa): Cosimo Carrieri, concierge dell´hotel Forum di Roma;
Federazione italiana cuochi (Fic): Roberto Rosati, direttore f&b del Villa Pocci di Marino (Roma);

COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO

Nome *

Professione

E-mail

Commento *

Desideri ricevere un avviso quando viene pubblicato un commento successivo? Si No

* campi obbligatori