trovalavoro
chiudi

INVIA L'ARTICOLO AD UN AMICO

Il tuo nome

Il tuo indirizzo e-mail

Il nome del tuo amico

L'indirizzo e-mail del tuo amico




Al via un progetto per la certificazione dei direttori

Articolo

L’industria del turismo, di cui l’azienda alberghiera è un pilastro fondamentale, ha bisogno adesso più che mai di trovare interlocutori capaci di capirne le esigenze specifiche e, soprattutto, di cogliere gli elementi di novità che gravitano attorno al settore dell’accoglienza. In un contesto sempre più difficile e dinamico, in particolare in città dove il turismo rappresenta un potente volano per l’economia del territorio, il direttore d’albergo non può perciò più fare affidamento soltanto sull’esperienza acquisita. Che quest’ultima sia un importante elemento di conoscenza, nessuno lo mette in discussione; tuttavia oggi si avverte la necessità di conferire all’esperienza un profilo più compiuto. C’è bisogno di qualcosa in più.
È a partire da questi presupposti che la divisione Veneto – Friuli Venezia Giulia dell’Associazione direttori d’albergo (Ada) ha deciso di intraprendere, con l’aiuto delle istituzioni politiche locali e degli organismi preposti alla valorizzazione turistica del territorio, un progetto di lavoro volto alla creazione di una certificazione per direttori d’albergo. Prima tappa del percorso, la riunione svoltasi recentemente presso il Palazzo Querini Stampalia di Venezia allo scopo di discutere e approfondire il tema. L’incontro, introdotto dal presidente regionale, Christian Zingarelli, è stato animato dagli interventi di alcune importanti figure politiche e professionali del settore, quali l’assessore al Turismo del comune di Venezia, Roberto Panciera, e Nico Simoni dell’Ebit della stessa città lagunare. L’idea portante dell’intero progetto, delineatasi nel corso del confronto, è stata quella di definire una figura nuova di direttore che, come per molte altre professioni, dovrà necessariamente avere delle competenze precise, normate da uno specifico iter scolastico. D’altronde, è stato sottolineato, questa è una cosa che succede già in alcuni paesi europei non lontani dall’Italia: la scuola alberghiera di Losanna, da questo punto di vista, rappresenta un sicuro esempio di eccellenza per tutto ciò che attiene alle figure manageriali dell’hôtellerie.

COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO

Nome *

Professione

E-mail

Commento *

Desideri ricevere un avviso quando viene pubblicato un commento successivo? Si No

* campi obbligatori