trovalavoro
chiudi

INVIA L'ARTICOLO AD UN AMICO

Il tuo nome

Il tuo indirizzo e-mail

Il nome del tuo amico

L'indirizzo e-mail del tuo amico




Design, sostenibilità e creatività
Si avvicina il termine del concorso «Più carta in hotel». A breve la proclamazione dei vincitori
di

Articolo

Innovazione e ricerca. Sta tutto in questo binomio dalle grandi potenzialità il leitmotiv dei progetti griffati dagli studenti dell’Accademia di comunicazione di Milano per il concorso «Più carta in hotel». Siamo infatti ormai alle battute finali della gara indetta dal Consorzio nazionale recupero e riciclo degli imballaggi a base cellulosica (Comieco), in collaborazione con noi di Job in Tourism, nonché con la stessa Fondazione Accademia di comunicazione e con la società specializzata nel settore delle forniture alberghiere, Fas Italia. Obiettivo dell’iniziativa, sensibilizzare il settore sui temi del riciclo e sulle potenzialità dei materiali riutilizzabili.
Gli allievi della scuola di design meneghina, in particolare, si sono impegnati nella creazione di due linee di cortesia, l’una classic e l’altra superior, realizzate utilizzando esclusivamente carta riciclata. «E il compito della giuria non sarà affatto facile: ognuno dei partecipanti ha lavorato intensamente, cercando soluzioni originali e innovative, in grado di scostarsi nettamente dai modelli di design più diffusi», racconta il responsabile marketing Job in Tourism, Emilio De Risi. «Basti pensare che un gruppo si è persino rivolto a un produttore di New York, specializzato in un tipo particolare di carta riciclata impermeabile, tanto esteticamente attraente da essere utilizzata come tessuto per una linea di abbigliamento esclusiva. Ma tutti gli allievi dell’Accademia hanno davvero dato fondo alla propria creatività per presentare qualcosa di assolutamente inedito». C’è così, per esempio, chi si è ispirato alle forme dei cofanetti e chi ha preso spunto dal packaging a incastro tipico delle confezioni da pasticceria; ma anche chi ha cercato di giocare sulla sovrapposizione di strati di carta dalle varie tonalità, per creare infinite varianti, e personalizzazioni, della stessa linea. «Non mancano poi neppure le soluzioni polivalenti, come la cartelletta per fogli che può diventare anche porta iPad, oppure la penna Usb impacchettata in uno strato di carta riciclata».
Un compito arduo aspetta, insomma, il panel di giurati composto da tre rappresentanti Comieco, Job in Tourism e Fas Italia, nonché da un esponente del mondo dell’accoglienza come il direttore generale Planetaria Hotels, Damiano De Crescenzo. Una composizione non casuale, quella della giuria di «Più carta in hotel», che mira a valutare i lavori da molteplici punti di vista: design e fattibilità in primis, ma soprattutto sostenibilità e utilità per il mondo dell’ospitalità. «D’altronde l’idea stessa del concorso è nata da una nostra riflessione interna sulle iniziative d’appeal per il settore», prosegue De Risi. «E il tema del riciclo ci è parso un argomento ideale: un modo intelligente e fattibile di fare sostenibilità; una possibile forma di distinzione rispetto ai competitor; nonché un potente strumento di marketing e comunicazione in un contesto in cui l’attenzione all’eco-compatibilità è sempre più diffusa. Ne è riprova, peraltro, anche il crescente interesse che un’associazione prestigiosa, come la European hotel managers association (Ehma), rivolge oggi ai temi dell’ospitalità green e della sostenibilità, focus primario di molte delle proprie iniziative più recenti».
Il coinvolgimento immediato di Comieco, che ha sposato subito il progetto diventandone promotore e mettendo a disposizione tutto il proprio know-how in materia, ha poi consentito a tale idea di prendere forma e di dare così vita al concorso. «Un viaggio interessante e impegnativo», conclude De Risi, «che ci ha consentito oltre tutto di conoscere più da vicino il mondo del design e le sue vaste potenzialità di applicazione nel comparto alberghiero. Ora non ci resta che attendere il responso dei giurati e dare appuntamento a tutti per il prossimo evento, dedicato agli operatori del settore e alla stampa, in cui proclameremo i vincitori e presenteremo ufficialmente i modelli più votati dalla giuria. Creazioni destinate, in un futuro vicino, a prendere realmente forma concreta grazie alla preziosa collaborazione con Fas Italia».


Il sondaggio


Appendice naturale del progetto «Più carta in hotel», si è da poco concluso il sondaggio promosso da Job in Tourism e Comieco per capire lo stato delle pratiche green negli alberghi italiani. I risultati dell´indagine, capace di coinvolgere quasi oltre 1.300 professionisti dell´hôtellerie provenienti da tutta Italia e distribuiti in tutte le tipologie ricettive, saranno resi noti durante il convegno di premiazioni di vincitori. Qui anticipiamo i dati relativi a uno dei quesiti più significativi:

Cosa pensi della raccolta differenziata nelle strutture ricettive?*

1. Un´operazione inutile e difficile: 2,6%
2. Un´operazione inutile ma facile: 1,7%
3. Un´operazione utile ma difficile: 51,6%
4. Un´operazione utile e facile: 42,5%
5. Non so: 1,5%

*L´arrotondamento alla prima cifra digitale dà un totale di 99,9%.

COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO

Nome *

Professione

E-mail

Commento *

Desideri ricevere un avviso quando viene pubblicato un commento successivo? Si No

* campi obbligatori