trovalavoro
chiudi

INVIA L'ARTICOLO AD UN AMICO

Il tuo nome

Il tuo indirizzo e-mail

Il nome del tuo amico

L'indirizzo e-mail del tuo amico




La prima volta di Milano
Il tema del lusso sarà al centro del quarantesimo general meeting Ehma
di

Articolo

Esperienza, appagamento, ostentazione. Ma anche tempo, per se stessi e per la propria famiglia, benessere ed ecosostenibilità, con un elenco che potrebbe proseguire ancora a lungo: sono infinite, infatti, le declinazioni del lusso e ognuna di esse ha un proprio contesto specifico, un proprio stile definito, un proprio pubblico privilegiato. Come fare a capire, quindi, quali sono le nuove tendenze dell’eccellenza contemporanea? In un mondo in costante evoluzione, anticipare la direzione verso cui si sta muovendo la domanda up-level è fondamentale per chi fa hôtellerie d’eccellenza. Ecco perché «Reinventare l’hotel di lusso» sarà il tema centrale del quarantesimo general meeting della European hotel managers association (Ehma), in programma a Milano dal 25 al 28 aprile 2013. Sarà infatti la città della moda e del design a ospitare, per la prima volta nella propria storia, i delegati dell’associazione che riunisce i più prestigiosi general manager del Vecchio continente: una quattro giorni intensa, ricca di incontri, approfondimenti e occasioni di confronto, distribuiti tra il Principe di Savoia e l’attiguo Westin Palace, nonché di momenti più rilassanti e mondani alla scoperta delle eccellenze meneghine e lombarde, nonché all’insegna dello stare insieme e della buona tavola. Ha lavorato intensamente, infatti, il comitato organizzatore, che ha beneficiato dell’opera di alcuni dei manager più noti dell’hôtellerie milanese: dal delegato nazionale Ehma, Ezio Indiani, dell’Hotel Principe di Savoia, al suo deputy Claudio Ceccherelli, del Park Hyatt Milan (che in questi giorni sta assumendo l’incarico di general manager del Grand Hyatt Cannes-Hotel Martinez, vedi articolo a pagina 7), senza dimenticare i contributi di Alessandra Bragoli dell’Atahotel Expofiera, di Francesco Brunetti del The Westin Palace Milan, di Antonio Cailotto del Grand Hotel et de Milan e di Damiano De Crescenzo di Planetaria Hotels. Si comincerà quindi giovedì 25, con il Management council meeting, per proseguire poi con il primo appuntamento formativo, lo University day, che si aprirà con gli interventi di due esperti It: il docente di information technology dell’Ecole Hôtelière de Lausanne, Ian Miller, e il senior vice president e-commerce e soluzioni strategiche per l’area Emea di Micros-Fidelio, Peter Agel, tracceranno un quadro generale degli attuali trend di consumo. A seguire, un altro docente della scuola alberghiera di Losanna, Samad Laarousi, affronterà le questioni del marketing digitale, dei social media e del cosiddetto Internet mobile. Il ceo della Lausanne Hospitality Consulting, Yateendra Sinh, concluderà infine la giornata con una serie di riflessioni sulle migliori strategie per cavalcare il cambiamento, ispirare i collaboratori e convincere gli ospiti a scegliere il proprio hotel. Venerdì 26 sarà poi la volta del secondo momento formativo: l’Educational day rappresenterà sopratutto un’occasione di confronto su best practice e soluzioni creative nel mondo dell’hôtellerie del lusso. Tra i protagonisti della giornata si contano infatti personaggi del calibro di Christopher Cowdray, ceo della Dorchester Collection, di Kent Nyström, presidente della Hotrec (l’associazione europea degli hotel, dei ristoranti e dei caffè), e di Michael Sturman, docente dell’americana Cornell School of Hotel Administration. Ma ci saranno anche il designer di fama mondiale Adam Tihany, già griffe degli interni di strutture come il The Beverly Hills Hotel, il One&Only Cape Town e il Mandarin Oriental Las Vegas, nonché il global head-hospitality di Deloitte, Nick van Marken. Al termine della giornata, infine, prenderanno la parola due esponenti di eccellenza del made in Italy come Brunello Cucinelli, imprenditore-filosofo umbro, specializzato nella produzione laniera di eccellenza, e Mario Almondo, senior vice president di una vera icona dell’innovazione e della meccanica italiana quale è la Ferrari. Al giorno successivo, sabato 27 aprile, è quindi demandato il vero e proprio appuntamento con il quarantesimo general meeting Ehma, durante il quale verrà eletto il nuovo presidente dell’associazione per il triennio 2013-2015. Nel corso dell’intera quattro giorni sono, inoltre, in programma visite, esperienze e itinerari dedicati ad accompagnatori e delegati: tra le iniziative in cartellone, una serie di tour alla scoperta di Milano e delle sue bellezze architettoniche, una mattinata alla galleria d’arte di Brera, una giornata di shopping al non lontano Serravalle Designer Outlet, un seminario di etichetta, un corso di cucina e un piacevole itinerario sul Lago di Como. Non mancheranno, infine, le occasioni per cene e pranzi, di gala e conviviali, in alcune delle più prestigiose e caratteristiche location milanesi.

COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO

Nome *

Professione

E-mail

Commento *

Desideri ricevere un avviso quando viene pubblicato un commento successivo? Si No

* campi obbligatori