trovalavoro
chiudi

INVIA L'ARTICOLO AD UN AMICO

Il tuo nome

Il tuo indirizzo e-mail

Il nome del tuo amico

L'indirizzo e-mail del tuo amico




Coniugare design e sostenibilità
Nuovo concorso Job in Tourism per linee di cortesia alberghiere ricavate da carta riciclata
di

Articolo

Sostenibilità, turismo e design: una combinazione perfetta per rispondere alle esigenze dei trend di consumo del futuro. Se da una parte, infatti, le persone si spostano sempre di più, come dimostra lo sforamento del tetto del miliardo di viaggiatori internazionali, sancito nel 2012 dall’Organizzazione mondiale del turismo (Unwto), da un altro canto cresce contemporaneamente nel mondo la coscienza green, mentre aumenta, tra i turisti, la voglia di esperienze uniche. Nasce da queste semplici quanto evidenti considerazioni la nuova idea Job in Tourism che, in collaborazione con il Consorzio nazionale recupero e riciclo degli imballaggi (Comieco), con la Fondazione Accademia di comunicazione e con la società specializzata nel settore delle forniture alberghiere Fas Italia, ha pensato di dar vita a un concorso di design per linee di cortesia alberghiere ricavate esclusivamente da carta riciclata.
Il contest, che prenderà il via a metà febbraio, vedrà come protagonisti i ragazzi del corso di graphic design dell’Accademia di comunicazione: l’istituto milanese recentemente riconosciuto quale miglior scuola italiana di pubblicità dal newyorkese The One Club, prestigiosa organizzazione non-profit americana dedita alla promozione dell’eccellenza nel campo della réclame e nell’area del design. Divisi in quattro gruppi, gli studenti dovranno creare altrettanti progetti per due linee di cortesia alberghiere, l’una classic e l’altra superior, con caratteristiche al contempo di ecocompatibilità e di design. Guidati dal docente Mattia Castiglioni, lavoreranno per circa un mese e mezzo su creatività e innovazione, per dimostrare come professionalità e fantasia insieme possano riuscire a coniugare tra loro elementi apparentemente antinomici quali materiale di riciclo, sostenibilità economica e ambientale, praticità e appeal estetico. I progetti così elaborati saranno quindi sottoposti al giudizio di un panel di esperti, che li valuterà sulla base di vari parametri, tra cui la qualità estetica, il livello di ecocompatibilità delle linee di cortesia, la loro fattibilità e la loro funzionalità alberghiera. L’obiettivo è infatti quello di individuare le due linee con le caratteristiche migliori non solo da un punto di vista ecologico e di design, ma anche da quello del loro potenziale commerciale. E ciò in quanto il concorso non si concluderà affatto con l’individuazione dei due progetti migliori, ma i lavori prescelti saranno successivamente prodotti e distribuiti da Fas Italia.
A tal fine, la giuria sarà perciò composta da cinque membri di differente estrazione, che integreranno le proprie competenze per formulare una valutazione più completa possibile. Tra i giurati ci sarà, in particolare, il nostro editore Antonio Caneva, il direttore generale di Comieco, Carlo Montalbetti, il direttore generale di Fas Italia, Stefano Mandò, un rappresentante della Fondazione Accademia di comunicazione e un esponente del mondo dell’ospitalità, come il general manager dell’hotel Enterprise di Milano, nonché direttore generale del gruppo Planetaria, Damiano De Crescenzo.
I vincitori si divideranno quindi il montepremi messo in palio dagli organizzatori che, al termine del concorso, a metà maggio, realizzeranno anche un convegno – conferenza stampa, per presentare ufficialmente, a media e operatori del settore, i due progetti selezionati, tramite, tra l’altro, l’esposizione di veri e propri mock-up, ossia di alcuni modelli a grandezza naturale.

COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO

Nome *

Professione

E-mail

Commento *

Desideri ricevere un avviso quando viene pubblicato un commento successivo? Si No

* campi obbligatori