trovalavoro
chiudi

INVIA L'ARTICOLO AD UN AMICO

Il tuo nome

Il tuo indirizzo e-mail

Il nome del tuo amico

L'indirizzo e-mail del tuo amico




Il ritorno del flambé
di

Articolo

È Arianna Ranocchia, responsabile della ristorazione del romano hotel Lunetta, la protagonista di una nuova iniziativa incentrata sul rilancio della tradizione del flambè. Già vincitrice del titolo di Maître dell’Anno 2006, il concorso organizzato dall’Associazione maîtres italiani ristoranti ed alberghi (Amira), Arianna Ranocchia ha infatti recentemente organizzato, per gli ospiti convenuti sul roof terrace dell’indirizzo capitolino, un insolito aperitivo alla fiamma all’insegna dei prodotti locali: polentine, quiche e sformatini con fegato toscano, verdure di stagione, porri e salsiccia d’Ariccia, cavolfiore romanesco, Carbonara al flambé, controfiletti di maiale glassati all’aceto balsamico, miele d’acacia alla lampada e crepe suzette al Grand Marnier. Diretto da Luca Rombi, l’hotel Lunetta, situato a ridosso di Campo dei Fiori e di Piazza Navona, è stato completamente ristrutturato e riaperto nel 2011. Risalente al 1368, quando fu registrato con il nome di Albergo della Luna, è uno degli hotel più antichi di Roma. «Per il suo rilancio», racconta lo stesso Rombi, «abbiamo scelto uno staff molto qualificato. Se il restauro, poi, è stato lungo e sofferto, è perché i nostri architetti hanno scoperto, a livello delle fondamenta, degli importanti resti del teatro di Pompeo, risalenti al I secolo avanti Cristo. Li abbiamo valorizzati, in collaborazione con la sovrintendenza alle Belle arti, e ora sono la cornice della nostra esclusiva spa: un’emozione in più per tutti gli ospiti e per le personalità che ci onoriamo di ospitare». L’idea del general manager, quindi, è che sperimentazioni creative negli eventi e nella ristorazione light si accompagnino a perfezione con gli ambienti di un boutique hotel di prestigio nel cuore di Roma.

COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO

Nome *

Professione

E-mail

Commento *

Desideri ricevere un avviso quando viene pubblicato un commento successivo? Si No

* campi obbligatori