trovalavoro
chiudi

INVIA L'ARTICOLO AD UN AMICO

Il tuo nome

Il tuo indirizzo e-mail

Il nome del tuo amico

L'indirizzo e-mail del tuo amico




Roma 2013: ci siamo!
Programmi e retroscena dell’imminente congresso internazionale di Aicr
di

Articolo

Il momento si avvicina: l’appuntamento capitolino con il congresso internazionale dell’Amicale internationale des sous directeurs et chefs de réception des grand hôtels (Aicr) è ormai alle porte. Non resta quindi che scoprire cosa attende i circa 300 partecipanti previsti a Roma 2013. Ed è con la verve e lo spirito di sempre che Giorgio Mostarda, già presidente di Aicr Italia e oggi parte del consiglio direttivo nazionale, ci racconta dal vivo programmi e retroscena di un evento tanto atteso.

«Arrivederci a Roma». Questo il saluto che ormai dieci mesi fa, in quel di Praga, annunciava l’edizione 2013 del nostro congresso internazionale, in programma a Roma, il prossimo gennaio. A quel tempo l’appuntamento capitolino sembrava chissà quanto lontano: un modo quasi per esorcizzare l’ormai imminente impegno al quale non potevamo più sottrarci: «Vabbè», ci dicevamo, incoraggiandoci a vicenda, «lo abbiamo già organizzato una volta nel 2001: ci riusciremo anche stavolta! E poi, caspita, oggi con tutta la tecnologia a disposizione: mail, Internet, smartphone, tablet, Smarties (un po’ di cioccolato a colori mette la carica...)».
Il percorso è stato intenso, lungo e sempre più laborioso: da agosto in poi, dopo la presentazione del congresso al consiglio internazionale di Vienna, si sono susseguite alterne vicende, alcune fortunate altre un po’ meno, come è in tutte le organizzazioni di un evento che, nel nostro caso, raccoglierà circa 300 partecipanti da tutto il mondo, ospitandoli dal 17 al 22 gennaio nella capitale; capitale che ringraziamo, per averci dato il patrocinio all’evento, così come Federalberghi. Durante il percorso, peraltro, sempre più sponsor si sono affacciati, dando il loro sostegno e contributo al concretizzarsi di ogni singola parte del programma. Grazie a tutti!
L’appuntamento di Roma, visto il grande richiamo e fascino che da sempre contraddistingue la Città eterna, sarà in particolare integrato da ulteriori due giorni di pre-congresso, per dare la possibilità, a chi lo desiderasse, di poter partecipare all’udienza papale del mercoledì, e di trascorrere una giornata in più in questa straordinaria città. Tutti i partecipanti poi, in un’altra giornata, potranno godersi anche la visita ai musei Vaticani e alla cappella Sistina.
E vi posso confermare che, al momento, tutti coloro che si sono già iscritti (a oggi abbiamo superato quota 100), hanno prenotato il pacchetto completo da cinque giorni: le prime soddisfazioni dopo tanto lavoro, impegno, arrabbiature, che non ci hanno comunque fermato o demoralizzato nel dare sempre il massimo per realizzare un evento indimenticabile.
Venendo, quindi, al programma del congresso vero e proprio, naturalmente non mancherà l’ormai consueto appuntamento: la tanto attesa finale del David Campbell trophy, che decreterà il the best of the best receptionist tra tutti i finalisti delle nazioni partecipanti. Altro appuntamento saliente sarà, inoltre, l’assemblea generale, che quest’anno proclamerà il nuovo presidente internazionale. Un programma ricco e interessante, insomma, che certamente renderà queste giornate davvero entusiasmanti.
Permettetemi, infine, di rivolgere un sentito grazie, unito a un plauso particolare, al nostro amato presidente Andrea Pinchetti che, vuoi per la figura istituzionale, vuoi perché non è facile sempre far collimare esigenze e tempistiche di tutti, ha dato e continua a dare il massimo, facendosi carico di grandissima parte dell’organizzazione. Grazie Andrea, grazie presidente.
Questo è quanto ci aspetterà. Così come lo state leggendo sembra quasi fatto e archiviato. Invece no. Tutto è ancora da vivere e gustare con la passione e l’amore che ci sostiene anche nelle ormai innumerevoli difficoltà che viviamo ogni giorno, ma che forse ci spingono anche a ritrovarci ancora con lo spirito amicale di sempre. Benvenuti a Roma.


Il Roty Italia

Si svolgerà a Roma, il prossimo 9 novembre, presso l’hotel Barcelò Aran Mantegna, che ringraziamo per l’ospitalità, la prova italiana del Receptionist of the year (Roty), il cui vincitore, come è noto, rappresenterà l’Italia alla finale del David Campbell trophy. A valutare i nove iscritti, una giuria d’eccezione composta dalla docente della scuola Uet di Roma, Anita De Marzo, dalla vincitrice della scorsa edizione, Amalia Mihuta, dal direttore dell’albergo capitolino Lunetta, Luca Rombi, dal giornalista Nicola Liguori, nonché da un rappresentante nazionale Aicr. Il tutto, naturalmente, sotto la preziosa supervisione dell’organizzatore del Roty Italia, Massimiliano Celestini.


Gli appuntamenti principali

Martedì 15 gennaio 2013
Arrivo al Crowne Plaza St. Peter’s, che ospiterà i partecipanti alla cinque giorni capitolina; tour della città in bus
Mercoledì 16 gennaio 2013
Udienza generale del papa; work-shop dei finalisti al David Campbell trophy
Giovedì 17 gennaio 2013
Finale del David Campbell trophy; tour della città in bus
Venerdì 18 gennaio 2013
Presidium di Aicr International; escursione in città (per i non partecipanti al presidium); assemblea generale
Sabato 19 gennaio 2013
Visita guidata ai musei Vaticani e alla cappella Sistina. Cena di gala all’hotel Parco dei Principi
Domenica 20 gennaio 2013
Partenza

COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO

Nome *

Professione

E-mail

Commento *

Desideri ricevere un avviso quando viene pubblicato un commento successivo? Si No

* campi obbligatori