trovalavoro
chiudi

INVIA L'ARTICOLO AD UN AMICO

Il tuo nome

Il tuo indirizzo e-mail

Il nome del tuo amico

L'indirizzo e-mail del tuo amico




Percorrere il miglio extra
di

Saper comunicare ai propri collaboratori esattamente cosa si chiede alla loro figura e come ciò possa contribuire al raggiungimento degli obiettivi di business dell’azienda. È questo il principale segreto per convincere i propri dipendenti a percorrere quello che gli anglosassoni definiscono il miglio extra: a fare cioè uno sforzo in più, senza che questo venga esplicitamente richiesto. Lo rivela una recente ricerca, condotta dalla società di consulenza a stelle e strisce Ets, su un panel di oltre 3 mila lavoratori appartenenti a differenti settori economico-industriali. Le altre caratteristiche che un’azienda dovrebbe possedere per favorire la propensione dei propri dipendenti al miglio extra riguardano poi la presenza di una forte leadership e un approccio alla comunicazione che faciliti il dialogo tra le risorse umane e i loro superiori. «Massimizzare la produttività dei propri dipendenti», racconta la psicologa del business di Ets, Samantha Arnold, «rappresenta per le aziende un imperativo categorico, in un momento in cui alle imprese è spesso richiesto di fare di più con meno risorse. E la nostra analisi, condotta su un campione di società molto eterogeneo, dimostra come gli elementi chiave individuati siano validi in tutti i contesti economici».

COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO

Nome *

Professione

E-mail

Commento *

Desideri ricevere un avviso quando viene pubblicato un commento successivo? Si No

* campi obbligatori