trovalavoro
chiudi

INVIA L'ARTICOLO AD UN AMICO

Il tuo nome

Il tuo indirizzo e-mail

Il nome del tuo amico

L'indirizzo e-mail del tuo amico




La Spagna crede ancora nel turismo Iorio chiede più risorse anche in Italia

Articolo

A dispetto della difficile situazione in cui versa il paese iberico, la Spagna ha recentemente approvato un nuovo ambizioso Plan nacional e integral de turismo (Pnit), per il periodo compreso tra il 2012 e il 2016. Elaborato grazie a una stretta collaborazione pubblico-privato, prevede la promozione coordinata del marchio Spagna, nonché una serie di azioni indirizzate ai clienti finali, alla fidelizzazione dei mercati maturi e all’armonizzazione del settore a livello normativo. «È questa la dimostrazione che il turismo, pur in un momento di forte crisi come quello attuale, è considerato all’estero un asset strategico su cui investire risorse ingenti ed energie», ha commentato il presidente di Federturismo Confindustria, Renzo Iorio. «La Spagna ha deciso, infatti, di stanziare 438 milioni di euro in promozione e sviluppo per il 2012, 438 milioni nel 2013, 460 milioni nel 2014 e 480 milioni nel 2015. Si tratta di cifre assolutamente lontane da quelle su cui potremo contare qui in Italia. È quindi fondamentale elaborare un nostro piano strategico nazionale del turismo, dotato di risorse adeguate, che consenta al nostro sistema di competere in modo paritario con tutti i maggiori paesi nostri concorrenti e di sviluppare una vera promozione unitaria dell’Italia nel mondo».

COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO

Nome *

Professione

E-mail

Commento *

Desideri ricevere un avviso quando viene pubblicato un commento successivo? Si No

* campi obbligatori