trovalavoro

Expo Riva Hotel 2015

Master Executive in Digital Marketing for Tourism and Events Management

Outsoucing

Gustality

Master Ihma

chiudi

INVIA L'ARTICOLO AD UN AMICO

Il tuo nome

Il tuo indirizzo e-mail

Il nome del tuo amico

L'indirizzo e-mail del tuo amico




In libreria 29/06/2012

Articolo

Walter Filiputti

Friuli Venezia Giulia Via dei Sapori -
I Solisti del Gusto

Con contributi di Ulderico Bernardi, Davide Rampello, Bruno Pizzul
Editore: Friuli Venezia Giulia Via dei Sapori
576 pagine
45,00 euro

Una melodiosa sinfonia di cibi e vini, in un libro che mette in scena quanto di più raffinato propone in tavola la regione dell’estremo Nordest italiano. Sono i Solisti del Gusto di Friuli Venezia Giulia Via dei Sapori, a cui è stato dedicato questo elegante volume, per una piacevole lettura alla scoperta dei tesori dell’enogastronomia del Friuli Venezia Giulia e dei loro artefici. Il libro è un affascinante viaggio tra persone, gastronomia, prodotti, vini. Vi si raccontano i 20 ristoratori che, dieci anni fa, hanno dato il la al consorzio della Via dei Sapori e hanno saputo, con caparbietà, passione, impegno, catalizzare attorno a sé quanto di meglio offre la regione in tema di vini e cibi. È nato così il gruppo coeso degli attuali 63 Solisti del Gusto, che da tempo hanno ormai capito come sia necessario superare i personalismi, per fare sistema e valorizzare il proprio territorio: un vero e proprio modello nazionale da seguire. Ma non solo sui 63 fra ristoratori, vignaioli e produttori del consorzio si soffermano l’occhio curioso e la penna di Filiputti. Pagina dopo pagina, l’autore racconta, infatti, decine di storie di uomini, prodotti e ricette, scovate in lunghi e appassionati vagabondaggi dai monti della Carnia alle lagune adriatiche. Storie, sì, perché dietro a ciascuna delle specialità che rendono unica la tavola del Friuli Venezia Giulia (molte delle quali realmente di nicchia e a rischio di estinzione) c’è il lavoro, fatto di passione e fatica, di uomini e donne straordinari: 168 storie per 168 artigiani del gusto, convinti che «è ancora l’uomo al centro del produrre e che per realizzare i propri sogni bisogna continuare a sognare».

COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO

Nome *

Professione

E-mail

Commento *

Desideri ricevere un avviso quando viene pubblicato un commento successivo? Si No

* campi obbligatori

captcha
Scrivi sotto il codice di controllo per inserire il commento