trovalavoro
chiudi

INVIA L'ARTICOLO AD UN AMICO

Il tuo nome

Il tuo indirizzo e-mail

Il nome del tuo amico

L'indirizzo e-mail del tuo amico




Ad aprile torna l’appuntamento con i Professionisti dell’anno targati Solidus
Dedicato al turismo
Motore di sviluppo strategico per l’intero paese
di

Articolo

Si terrà il prossimo venerdì 13 aprile, presso il Grand Hotel Savoia di Genova del gruppo alberghiero Planetaria Hotels, la cerimonia per l’assegnazione dei riconoscimenti «il Professionista dell’anno 2012». Il premio, giunto ormai alla sua nona edizione, viene assegnato ogni anno dalle sette associazioni professionali del mondo alberghiero facenti capo a Solidus: il forum permanente che riunisce molte delle principali organizzazioni di categoria del comparto ricettivo italiano. «Le associazioni affiliate a Solidus», racconta, in particolare, il presidente Franco Alzetta, «rappresentano gran parte delle professioni più importanti dell’accoglienza: dai direttori alle governanti, dai barman ai sommelier e ai maître, fino ai cuochi e ai portieri. Senza contare che alcune di queste organizzazioni spaziano ben oltre il mondo alberghiero, per includere anche numerosi professionisti operanti nel settore della ristorazione a largo spettro. In totale, il forum permanente, tramite le realtà associate, comprende circa 55 mila professionisti, in rappresentanza degli oltre 2 milioni di concittadini che operano a vario titolo nel settore dell’accoglienza e dell’ospitalità in Italia: un comparto, quest’ultimo, che da volàno sociale qual è stato in passato, è destinato a diventare un vero e proprio motore di sviluppo strategico per l’intero paese. E ciò grazie anche alla sua attività di moltiplicatore economico, in filiere non direttamente ascrivibili al turismo, tra cui alcuni dei settori più avanzati del mondo contemporaneo, quali la green economy e la mobilità dolce». E appunto al turismo e a suoi protagonisti intende essere dedicato il premio Professionista dell’anno: «Il nostro paese», aggiunge infatti Alzetta, «dispone del più importante patrimonio culturale concentrato in un singolo paese: un patrimonio che spazia su 3 mila anni di storia nel cuore del Mar Mediterraneo, una delle culle della civiltà umana. Proprio l’Italia, non a caso, è infatti la nazione con il maggior numero di siti inseriti nell’elenco Unesco dei Patrimoni dell’umanità». Ma anche i più algidi numeri dell’economia sono lì a testimoniare dell’importanza di un comparto troppo spesso sottovalutato dalle istituzioni: «Il turismo, in Italia, fattura 100 miliardi di euro, che diventano 150 miliardi con l’indotto, relativo sia a quanto spendono i turisti sul territorio, sia a quanto fatturano i fornitori di servizi, prodotti e tecnologie per le attività dei viaggi e dell’ospitalità. Non solo: il turismo rappresenta anche una delle più importanti industrie esportatrici della penisola, che ogni anno fa incassare all’Italia oltre 30 miliardi di euro di valuta pregiata e contribuisce con una decina di miliardi di euro di attivo al riequilibrio della nostra bilancia commerciale». I 2 milioni di italiani che lavorano nel settore fanno quindi a buon titolo parte della spina dorsale del paese, che «con oltre 34 mila alberghi dispone oggi del terzo sistema ricettivo del pianeta, dopo Stati Uniti e Giappone, ed è la quarta nazione al mondo in termini di fatturato prodotto dai turisti internazionali dopo Stati Uniti, Spagna e Francia», conclude Alzetta. «E il successo del made in Italy nel turismo è dovuto proprio alla grande professionalità che gli addetti ai lavori dimostrano ogni giorno, in un settore che opera, va sottolineato, 24 ore al giorno per 365 giorni all’anno».

Le associazioni aderenti

Ada - Associazione direttori d’albergo. Presidente: Franco Arabia Aibes - Associazione italiana barman. Presidente: Andrea Pieri Aih - Associazione italiana housekeeper. Presidente: Margherita Zambuco Ais - Associazione italiana sommelier. Presidente: Antonello Maietta Amira - Associazione maître italiani ristoranti e alberghi. Presidente: Raffaello Speri Faipa - Federazione delle associazioni italiane dei portieri d’albergo - le Chiavi d’Oro. Presidente: Rosario Spatafora Fic - Federazione italiana cuochi. Presidente: Paolo Caldana

I vincitori del 2011

Ada: Alessandro D’Andrea Aibes: Tony Micelotta Aih: Maria Rosa Cicerone Ais: Gabriele Del Carlo Amira: Michele Colucci Faipa: Antonino Galano Fic: Pier Luca Ardito

COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO

Nome *

Professione

E-mail

Commento *

Desideri ricevere un avviso quando viene pubblicato un commento successivo? Si No

* campi obbligatori