trovalavoro
chiudi

INVIA L'ARTICOLO AD UN AMICO

Il tuo nome

Il tuo indirizzo e-mail

Il nome del tuo amico

L'indirizzo e-mail del tuo amico




Fate rubare i vostri clienti
di

Articolo

Alimentare il passaparola era il titolo delle Due gocce di marketing dello scorso Job in Tourism. E proprio di un esempio di passaparola alimentato efficacemente si parla in questo nuovo appuntamento con la nostra nuova rubrica, giunta ormai alla sua terza puntata.

MARKETING@JOBINTOURISM.NET


Se non fosse così dannatamente divertente e interessante non ne parlerei. È questa l’arma vincente del passaparola. Lo raccontavo già nello scorso numero di Job in Tourism, ma dopo essermi imbattuto in questa case history ho pensato che sarebbe stato utile condividerla.
L’Art Series Hotel di Melbourne, parte di un gruppo australiano di boutique hotel con molta attenzione all’arte, ha lanciato un concorso tanto originale da innescare un effetto word of mouth notevole: «Ruba un Banksy ».
Questo brand, infatti, ha invitato i suoi ospiti, rispettando il regolamento del contest, a rubare dai suoi alberghi due opere dell’artista di strada britannico: A ball game e Pulp fiction; ognuna del valore di 4 mila dollari. I tentativi di furto sono stati molteplici: alcuni goffi, altri più arditi; pare che qualcuno abbia persino disattivato le telecamere di sicurezza. Alla fine, però, uno dei quadri è stato rubato.
Che idea: ottima per sviluppare un’azione di passaparola efficace. Una pensata semplice, facile da ricordare e virale: rubare un quadro.
Se l’idea è supportata in modo adeguato, e la campagna viene gestita in modo efficace grazie agli strumenti offerti dalla rete, come blog, piattaforme per la condivisione di video e social network, la diffusione del messaggio e il suo ritorno possono essere notevoli. Io, per esempio, l’ho letto su un trafiletto del Venerdì di Repubblica.
Morale della favola: talvolta osiamo con qualche idea un po’ folle. Ma soprattutto coltiviamo il progetto di comunicazione che sta dietro alla nostra intuizione: non pensiamo che possa svilupparsi da solo.
Ah, dimenticavo: Pulp fiction è ancora al suo posto, ma il contest ormai è chiuso; aspiranti Arsenio Lupin, aspettate il prossimo turno.

Conosci un amico al quale potrebbe servire questo consiglio? Per favore inoltragli questa pagina!

COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO

Nome *

Professione

E-mail

Commento *

Desideri ricevere un avviso quando viene pubblicato un commento successivo? Si No

* campi obbligatori