trovalavoro
chiudi

INVIA L'ARTICOLO AD UN AMICO

Il tuo nome

Il tuo indirizzo e-mail

Il nome del tuo amico

L'indirizzo e-mail del tuo amico




Amira Veneto - Colli Euganei: il bilancio delle cose fatte nel 2011
di

Articolo

Nei giorni di fine anno fioccano, come sempre, gli eventi delle associazioni di categoria per celebrare le festività in arrivo: occasioni di incontri amichevoli, ma anche opportunità per ragionare insieme su quello che si è fatto durante l’anno. E pure l’Associazione maître italiani ristoranti e alberghi (Amira) non sfugge naturalmente a questa regola. In particolare, il 2011 è coinciso con il quarantunesimo anniversario del convivio natalizio della divisione Veneto - Colli Euganei. Affidiamo perciò alla preziosa testimonianza del fiduciario di sezione, l’f&b manager Lorenzo Demarco, il dettagliato resoconto dell’evento.

Si è svolto a Torreglia, in provincia di Padova, località nota per la testimonianza e il fascino di numerose ville venete risalenti al 1700, il quarantunesimo anniversario del convivio natalizio della sezione Amira Veneto - Colli Euganei. L’hotel La Torre, un mix fra antico e moderno, è stato il luogo d’incontro dei soci, maître d’hotel, gran maestri della ristorazione, ristoratori e albergatori provenienti da tutta la regione. A fare gli onori di casa, oltre al sottoscritto, il socio Bruno Bellotti, cancelliere onorario a vita e gran maestro della ristorazione (gmr), nonché tutto il direttivo di sezione, che si è prodigato per la buona riuscita della manifestazione.
Non poteva poi mancare la gradita presenza, come ospite d’onore, del presidente nazionale Raffaello Speri e del cancelliere nazionale dell’Ordine dei gmr, Valerio Beltrame. Presenti, inoltre, tanti altri ospiti, tra i quali il presidente dell’ente provinciale Turismo Padova - Terme Euganee, Flavio Manzolini, i sindaci di Torreglia e di Montegrotto Terme, Mario Bertoli e Massimo Bordin, nonché Silvia Zanellato, per l’Associazione commercianti turismo e servizi (Ascom) di Padova, e il dirigente scolastico dello storico istituto alberghiero di Abano Terme, Luigi Grossele.
Durante la manifestazione sono stati così sottolineati tutti gli impegni e le azioni intraprese nel corso dell’anno dalla nostra associazione, tra cui, in particolare, la tradizionale competizione dedicata al Maître dell’anno, la partecipazione della nostra sezione, rappresentata dalla presenza del sottoscritto in giuria, al concorso nazionale fra istituti alberghieri tenutosi ad Assisi, e le collaborazioni con la Scuola internazionale del gusto di Montegrotto Terme, con la Notte rosa delle Terme e con tante altre manifestazioni locali e regionali, che ci hanno visto protagonisti e primi attori.
Ma durante la giornata sono stati pure insigniti del titolo di maestro dell’ospitalità per la loro carriera i soci Ennio Carraro, Agostino Gaffo, Giovanni Pozzan, Antonio Spanevello e Patrizia Zuccon. All’amirina Mariane Schmidt e all’enologo della Montresor, Giuseppe Pinton, sono stati invece assegnati due diplomi di benemerenza, rispettivamente per l’impegno nel sociale, la disponibilità e l’attaccamento all’associazione, e per la cortesia, l’amicizia e la disponibilità verso l’Amira.
A fare da sfondo all’intero evento, infine, il tema del 150° anniversario dell’Unità d’Italia, coniugato con lo sviluppo del turismo: attività trainante e punto di forza italiano per il miglioramento del lavoro e dei livelli di occupazione. Un brindisi finale ha poi, come sempre, concluso l’incontro.

Il Maître dell´anno

È Antonino Forte della sezione Abruzzo-Molise il vincitore 2011 del prestigioso titolo di Maître dell´anno. La finale del concorso nazionale Amira si è tenuta, in particolare, a Torino, presso Villa Guarino, e ha visto salire sugli altri due gradini del podio Mirko Rainer della sezione Lugano-Ticino, secondo, e Giuseppe Lombardo della sezione Milano-Laghi, terzo.


COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO

Nome *

Professione

E-mail

Commento *

Desideri ricevere un avviso quando viene pubblicato un commento successivo? Si No

* campi obbligatori