trovalavoro
chiudi

INVIA L'ARTICOLO AD UN AMICO

Il tuo nome

Il tuo indirizzo e-mail

Il nome del tuo amico

L'indirizzo e-mail del tuo amico




Notizie in Pillole - 16/12/2011

Guida Michelin: la Lombardia è la regione più stellata

Stelle o non stelle, questo è il problema. Spesso al centro di polemiche e opinioni divergenti sul suo reale valore, e sulla eccessiva «francesità» dei suoi giudizi, la Guida Michelin rimane pur sempre un punto di riferimento prezioso per i gourmand, e per gli chef, di tutto il mondo. Lanciata nel 1900 per fornire ai viaggiatori dell’epoca tutte le informazioni utili per la manutenzione e la riparazione dei veicoli, nonché gli indirizzi dei migliori alberghi e ristoranti da frequentare, le sue stelle sono ancora oggi delle icone ambitissime. E proprio i mutamenti annuali nel conto delle stelle sono oggetto di grande interesse da parte degli amanti del mangiar bene. La nuova guida italiana 2012, in particolare, presenta 38 ristoranti con stelle «supernove»: un nuovo 3 stelle, quattro nuovi 2 stelle e 33 nuovi 1 stella. Oggi il volume dedicato alla penisola è così composto da sette 3 stelle, trentotto 2 stelle e duecentocinquanta 1 stella. Complessivamente sono quindi 295 i ristoranti stellati italiani (+30% in sei anni), per un totale di 347 stelle. Scorporando i dati, poi, la Lombardia si conferma la regione più stellata (56 esercizi), seguita dal Piemonte; sul terzo gradino del podio, a pari merito, si trovano invece Campania ed Emilia. Ma è la Toscana la regione più dinamica, con sei nuovi stellati e sei nuovi Bib Gourmand (i ristoranti che propongono pasti di qualità a prezzi contenuti). A livello di province, infine, le più stellate sono Cuneo e Bolzano (17 esercizi ciascuna), seguite da quella di Napoli.

COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO

Nome *

Professione

E-mail

Commento *

Desideri ricevere un avviso quando viene pubblicato un commento successivo? Si No

* campi obbligatori