trovalavoro
chiudi

INVIA L'ARTICOLO AD UN AMICO

Il tuo nome

Il tuo indirizzo e-mail

Il nome del tuo amico

L'indirizzo e-mail del tuo amico




Il turismo nell’agro nocerino-sarnese al centro di un convegno Aira Campania
di

Un rapido quanto efficace cambio di rotta delle politiche turistiche, finora dettate da personaggi poco competenti in tale ambito. Ha esordito in questo modo il presidente dell’Associazione culturale Castello Fienga di Nocera Inferiore, Renato Giordano, in occasione del suo intervento durante l’incontro, organizzato in collaborazione con l’Associazione italiana impiegati d’albergo (Aira), sulle tematiche del turismo nel territorio dell’agro nocerino-sarnese. L’evento ha, in particolare, sottolineato come il settore versi in condizioni alquanto difficili, nonostante i recenti dati statistici rilasciati dall’Osservatorio nazionale del turismo abbiano rivelato un andamento del comparto alberghiero sostanzialmente in linea con i risultati del 2009, accompagnato da un incremento dell’1,5% dell’extra-alberghiero. Secondo Giordano è fondamentale iniziare a dialogare e a progettare il rilancio dell’agro nocerino-sarnese insieme a coloro che realmente investono nei territori, come gli albergatori e le associazioni che li rappresentano: un’affermazione che ha trovato riscontro e continuità anche nelle parole di Anna Vittoria Giordano, responsabile del gruppo giovani della suddetta associazione, che ha rimarcato la vocazione turistico-culturale di questo territorio e la necessità di un maggior investimento da parte degli istituti politici, per una piena ripresa economica del comparto. La collaborazione tra le parti è, in effetti, fondamentale affinché si raggiunga una concertazione in grado di portare finalmente, attraverso una progettualità condivisa, al sospirato e atteso rilancio del settore.

* Vicepresidente Aira Campania

COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO

Nome *

Professione

E-mail

Commento *

Desideri ricevere un avviso quando viene pubblicato un commento successivo? Si No

* campi obbligatori