trovalavoro
chiudi

INVIA L'ARTICOLO AD UN AMICO

Il tuo nome

Il tuo indirizzo e-mail

Il nome del tuo amico

L'indirizzo e-mail del tuo amico




Marriott pensa allo spin-off della divisione multiproprietà
di

Articolo

Dopo aver chiuso un ottimo 2010, con i profitti netti che hanno raggiunto quota 458 milioni di dollari, contro il rosso da 346 milioni registrato nei 12 mesi precedenti, Marriott International annuncia l’intenzione di effettuare lo spin-off della propria divisione multiproprietà e sviluppo, che dovrebbe diventare una compagnia autonoma quotata in borsa. Il trend inaugurato da Accor, con la recente scissione del comparto ospitalità da quello dei servizi prepagati (ora Edenred), sembra insomma aver contagiato anche Marriott, che dichiara di volersi concentrare maggiormente sul proprio core business: il management e il franchising. Nelle intenzioni del gruppo americano, la nuova compagnia dovrebbe dotarsi di un consiglio di amministrazione completamente autonomo, guidato dal ceo Stephen Weisz, già presidente della divisione multiproprietà Marriott. Al termine dell’operazione, che dovrebbe prendere forma definitiva entro la fine del 2011, la famiglia Marriott avrebbe intenzione di mantenere il controllo di circa il 21% delle azioni di ciascuna compagnia.

COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO

Nome *

Professione

E-mail

Commento *

Desideri ricevere un avviso quando viene pubblicato un commento successivo? Si No

* campi obbligatori