trovalavoro
chiudi

INVIA L'ARTICOLO AD UN AMICO

Il tuo nome

Il tuo indirizzo e-mail

Il nome del tuo amico

L'indirizzo e-mail del tuo amico




Notizie in Pillole - 11/02/2011

L’hôtellerie di Londra vola alto

Il brutto tempo degli ultimi giorni dell’anno non è riuscito a fermare la corsa dell’industria dell’ospitalità londinese, i cui hotel hanno fatto registrare, nel corso del 2010, un profitto operativo lordo per camera disponibile (groppar) di quasi 125 euro. Secondo l’ultima rivelazione HotStats della Tri hospitality consulting, gli alberghi della capitale britannica avrebbero fatto segnare nettamente le performance migliori dell’intero continente, con il groppar degli hotel della seconda destinazione in classifica, Zurigo, su livelli di ben il 47% inferiori (84,6 euro) rispetto a quelli londinesi.

Cambiano le regole in materia di Iva per le event agency

Dal 1° gennaio 2011 le nuove regole sulla territorialità dell’imposta, entrate in vigore all’inizio dell’anno scorso, si applicano pure alle prestazioni di servizi relativi a fiere, esposizioni, manifestazioni ed eventi anche sportivi: in altre parole, se il committente è un soggetto passivo, le prestazioni relative all’organizzazione di eventi sono assoggettate all’imposta non più del paese in cui si è materialmente svolta la manifestazione, bensì del paese del committente medesimo. Il tema è stato oggetto di un seminario recentemente organizzato dal capitolo italiano della community internazionale Meeting Professionals International (Mpi), durante il quale si è sottolineato come la normativa resterebbe invariata, rispetto alla legislazione precedente il 1° gennaio 2010, solo quando la fattura va intestata a una persona fisica (in altri termini, quando si è in un rapporto di tipo b2c), ossia al partecipante dell’evento o a un suo accompagnatore. In tal caso l’Iva continuerà, infatti, ad applicarsi con riferimento al paese in cui l’evento si tiene.

COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO

Nome *

Professione

E-mail

Commento *

Desideri ricevere un avviso quando viene pubblicato un commento successivo? Si No

* campi obbligatori