trovalavoro
chiudi

INVIA L'ARTICOLO AD UN AMICO

Il tuo nome

Il tuo indirizzo e-mail

Il nome del tuo amico

L'indirizzo e-mail del tuo amico




La declinazione del benessere in un 5 stelle lusso come il Carlton Baglioni di Milano
Un piacevole luogo di ritrovo
Il servizio che non ci si può più permettere di non avere
di

Articolo

Discrezione, ordine, empatia e la capacità di accogliere sempre i clienti con un sorriso sincero. Sono queste le caratteristiche che deve possedere il personale della Spiga 8 spa del Carlton Hotel Baglioni di Milano. Situato nel cuore del cosiddetto triangolo d’oro di Milano, l’area più glamour del capoluogo lombardo, il centro benessere del 5 stelle meneghino è infatti spesso frequentato da personaggi di una certa notorietà. «Le doti di discrezione sono perciò fondamentali ad assicurare loro la privacy ricercata», racconta la sales manager dell’albergo, Lara Beretta. «Il metodo esclusivo di Laura Elos, che mescola sapientemente natura, scienza e principi del termalismo, rende poi la nostra offerta davvero esclusiva e completa la triade dei punti di forza della spa: location, professionalità e trattamenti unici».
Aperto anche al pubblico esterno, il centro benessere del Carlton Baglioni è frequentato soprattutto da un pubblico, sia maschile sia femminile, di età compresa tra i 35 e i 60 anni. «La linea Laura Elos è specializzata nell’anti-aging», riprende Beretta. «Sono molte perciò le donne che vengono da noi per provare i benefici dei suoi trattamenti, magari in vista di qualche serata speciale. Gli uomini, invece, si concedono soprattutto momenti di relax negli ambienti della nostra area umida, sauna e bagno turco, oppure frequentano lo spazio fitness per mantenersi in forma. Una delle tendenze che si stanno affermando è poi quella di considerare la spa come un luogo di ritrovo: non sono più solo le coppie a concedersi momenti romantici nei centri benessere; da noi anche le amiche scelgono spesso cabine comunicanti per stare insieme, chiacchierare un po’ e godere dei benefici dei nostri trattamenti».
La spa è, per il Carlton Baglioni, un elemento fondamentale della propria offerta. «Un servizio aggiuntivo che ormai nessun 5 stelle può più permettersi di non avere», riprende Beretta. «Gli spazi relax, gli ambienti umidi e la sala fitness sono perciò gratuiti per tutti i nostri ospiti, che nelle proprie camere e negli spazi comuni dell’hotel possono trovare tutto il materiale informativo dedicato alle proposte benessere della spa. I nostri sforzi promozionali si concentrano, perciò, soprattutto verso l’esterno, per rinforzare ulteriormente l’immagine del centro benessere quale luogo di ritrovo piacevole, dove concedersi una pausa rilassante e ringiovanente, magari insieme a un piccolo gruppo di amici».
Elemento importante di tale piano promozionale è così anche la professionalità del personale: discrezione, empatia e ordine sono sicuramente doti innate, ma vanno pure rinforzate, così come le competenze tecniche specifiche devono essere costantemente coltivate. «Ogni tre mesi circa, in particolare», conclude Beretta, «organizziamo per i nostri collaboratori della spa corsi riguardanti sia i temi dell’accoglienza, sia altri punti cardine della loro professionalità. Inoltre, sempre ogni trimestre, tendiamo a cambiare almeno una parte del nostro menu di trattamenti: un po’ per adeguarci alle necessità stagionali dei nostri clienti e un po’ per proporre loro sempre qualcosa di nuovo. E ogni cambiamento presuppone, ovviamente, una fase di training dedicata all’apprendimento dei nuovi trattamenti».

Il metodo Laura Elos
Il nome Spiga 8 spa è un chiaro omaggio all’esclusiva location del centro benessere, il cui ingresso si affaccia, al numero civico 8, su una delle vie più glamour di Milano. L’idea di questo luogo, 300 metri quadrati di relax all’interno dell’hotel, nasce dalla collaborazione con Laura Elos, ideatrice dell’omonimo metodo, costruito sulla base di un concetto olistico del benessere. «Il mio concept», racconta la stessa Laura Elos, «nasce da una passione profonda per i temi del wellness, che mi hanno portato a elaborare un metodo personale a partire dalla metà degli anni 1990. Esso cerca di trarre il meglio dalle tradizioni occidentali e orientali in materia di manualità ed è pensato per tutto il corpo, con una particolare attenzione al viso e alle finalità anti-aging».
Il metodo Laura Elos, in particolare, si avvale di una linea cosmetica esclusiva, che sfrutta i benefici di numerosi complessi enzimatici e vitaminici, nonché di estratti di piante officinali, di principi funzionali di origine termale e di oli essenziali. «Caratteristica principale di questi prodotti», conclude Elos, «è la scrupolosa attenzione nei confronti della selezione delle materie prime. Non facendo alcun tipo di pubblicità, ma indirizzando la maggior parte dei nostri investimenti alla realizzazione dei prodotti stessi, ci possiamo inoltre permettere di realizzare creme composte da percentuali di principi attivi davvero sopra la media. Basti pensare che il nostro prossimo siero ialuronico, per esempio, vanterà una porzione di acido omonimo pari al 30% del composto totale, mentre solitamente tale percentuale non supera il 7%».

COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO

Nome *

Professione

E-mail

Commento *

Desideri ricevere un avviso quando viene pubblicato un commento successivo? Si No

* campi obbligatori