trovalavoro
chiudi

INVIA L'ARTICOLO AD UN AMICO

Il tuo nome

Il tuo indirizzo e-mail

Il nome del tuo amico

L'indirizzo e-mail del tuo amico




In libreria - 17/12/2010

Articolo

Jean Lenoir
Le nez du vin
JEAN LENOIR
Distribuito in Italia da Oliphante
Libro-scrigno
formato 294 x 382 x 55 millimetri
peso 3,750 chili
Prezzo: 300 euro

La memoria olfattiva è la pietra miliare della degustazione. Quella che per i nostri nonni, che abitavano in campagna, era però una capacità quasi innata, costruita grazie alla percezione immediata dei profumi della natura (fiori, frutta, agrumi, fieno falciato), oggi è un po’ più difficile da elaborare per noi abitanti delle città. Ma l’olfatto è il senso assolutamente dominante nella percezione di un vino e procura l’80% del piacere di una degustazione. Il percorso olfattivo che Le nez du vin propone è perciò una vera e propria palestra per imparare il profilo di tutti i maggiori profumi e per descrivere, in seconda battuta, ogni vino, sapendolo comunicare con perizia.
Ma come insegnare i profumi del vino? Naturalmente alcuni aromi sono noti: arancia, limone, melone, pera, ciliegia. Anche in questo caso, però, quando tali agrumi e frutti non sono di stagione, le cose si complicano. E questo vale ancor di più se si parla di tartufo, di fieno falciato, di cuoio, di muschio o di affumicato. Tutti aromi che si possono formare nel vino nelle varie fasi della sua lavorazione.
A tutto questo provvede Le nez du vin: un libro tecnico che illustra proprio gli aromi del vino, per imparare a riconoscerli, grazie anche ad alcuni cenni sulla degustazione e a una raccolta di ben 54 aromi diversi dalle fragranze fruttate, floreali, vegetali, speziate, animali o tostate. Il volume è peraltro disponibile anche in altre versioni ridotte e tematiche, con ventiquattro, dodici o sei aromi solamente.
I testi allegati conducono così il lettore alla classificazione degli aromi in primari (varietali), che dipendono dai vitigni e dal territorio e sono l’espressione della viticoltura; in secondari (pre-fermentativi e fermentativi), dovuti alla fermentazioni alcolica e malolattica, conseguenza della tecnica enologica applicata; in terziari post-fermentativi, dovuti ai processi di affinamento. A ciò segue quindi un interessante elenco dei grandi vini di Francia e di altri paesi, con la rassegna dei vari profumi loro caratteristici e le foto della conformazione dei vari suoli dove si sviluppano.

COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO

Nome *

Professione

E-mail

Commento *

Desideri ricevere un avviso quando viene pubblicato un commento successivo? Si No

* campi obbligatori