trovalavoro
chiudi

INVIA L'ARTICOLO AD UN AMICO

Il tuo nome

Il tuo indirizzo e-mail

Il nome del tuo amico

L'indirizzo e-mail del tuo amico




Notizie in Pillole - 03/12/2010

Revpar Starwood in crescita, ma non basta a far tornare il segno più

Durante il terzo trimestre del 2010 il ricavo medio per camera disponibile (revpar) degli alberghi del gruppo Starwood è aumentato del 10% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso. Ma tale performance, seppur positiva, non ha permesso alla compagnia di far quadrare i propri conti, che sono rimasti in rosso per 6 milioni di dollari. Tale perdita è tuttavia considerevolmente più contenuta rispetto a quanto registrato nel periodo luglio-settembre 2009, quando il rosso della compagnia era stato di 40 milioni di dollari.


Una suite in rosa per le fan di Barbie

Dopo il Plaza Athénée a Parigi, l’hotel Husa Princesa a Barcellona e il Palm Resorts a Las Vegas, anche in Italia arriva un nuovo concept di suite davvero originale. Niente a che vedere, però, con le Presidential da 250 metri quadrati con piscina infinity e vista sul panorama circostante. Questa volta la camera è dedicata soprattutto ai più piccoli e, in particolare, alle giovanissime ospiti dell’albergo. Da una collaborazione tra la Mattel e il Grand Hotel Savoia di Cortina d’Ampezzo (della catena Mythos Hotels) è nata, infatti, la Barbie suite: la stanza, rigorosamente pink e decorata con i motivi tipici della fashion doll più famosa al mondo, è comunicante con quella dei genitori e accoglierà le piccole ospiti con una serie di immancabili regali griffati, naturalmente, Barbie.


Bene Accor e Sol Melià nel terzo trimestre

Un 2010 migliore del previsto. È quello che sta sperimentando il gruppo Accor che, dopo aver elaborato i dati economici del terzo trimestre, ha ritarato verso l’alto i propri obiettivi dell’anno, in termini di risultato ante-oneri finanziari (ebit), alzandoli dai 370-390 milioni di euro di fine agosto agli attuali 400-420 milioni. È l’effetto dell’ottima performance registrata dalla compagnia tra luglio e settembre, quando i ricavi alberghieri sono cresciuti, su base comparabile, del 9,8% rispetto allo stesso periodo del 2009. L’accelerata ha consentito ad Accor di chiudere i primi nove mesi dell’anno a quota +6,3% nei ricavi, grazie soprattutto ai risultati ottenuti dal segmento upscale e midscale (+8,4%).
Ottimi anche i primi nove mesi di un altro gruppo europeo come Sol Melià che, nel periodo gennaio-settembre, ha visto crescere i propri profitti di oltre il 50%, passando dai 47,5 milioni di euro dello stesso periodo 2009 ai 71,7 milioni del 2010. Contemporaneamente i ricavi hanno toccato quota 976,7 milioni di euro (erano 899,9 milioni l’anno precedente) e l’indice ebitda (earnings before interest, taxes, depreciation and amortization) è salito del 16,5% da 185,5 a 216,1 milioni.

COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO

Nome *

Professione

E-mail

Commento *

Desideri ricevere un avviso quando viene pubblicato un commento successivo? Si No

* campi obbligatori