trovalavoro
chiudi

INVIA L'ARTICOLO AD UN AMICO

Il tuo nome

Il tuo indirizzo e-mail

Il nome del tuo amico

L'indirizzo e-mail del tuo amico




Notizie in Pillole - 08/10/2010

Sol Melià aprirà un hotel Me a Londra

Procedono le grandi manovre delle maggiori compagnie alberghiere in vista delle Olimpiadi londinesi del 2012. È questa la volta di Sol Melià, che ha recentemente acquistato per 133 milioni di euro da Anida, sussidiaria del gruppo spagnolo Bbva, un ex edificio City Bank situato nel cuore della capitale inglese, tra Covent Garden e Trafalgar Square. Il progetto, già in fase avanzata, prevede la realizzazione di un nuovo hotel Me, su disegno dell’archistar britannica Norman Foster, la cui apertura è prevista proprio per il 2010. Il nuovo albergo, con le sue 173 camere e un convention center da 730 metri quadrati, porterà così a due il numero di strutture Sol Melià presenti a Londra.


La crocieristica mostra le prime crepe

Nonostante i cruise operator continuino a tessere le lodi del loro settore, i dati dell’anno in corso cominciano a far trapelare una realtà diversa: da alcune parti si inizia a parlare di eccesso di competizione, di limatura della redditività e, per alcuni porti, di crisi delle toccate e dei transiti. Sono i primi dati 2010 che arrivano dall’Osservatorio del traffico crocieristico nel Mediterraneo, promosso dall’Ente bilaterale nazionale del turismo (Ebnt). Il segnale indubbiamente più preoccupante viene dall’anello più a monte della filiera: la cantieristica. Qui i programmi di costruzione e di allestimento di nuove navi sembrano rallentare in misura sensibile e, in alcuni casi, come quello di Fincantieri, si è parlato già apertamente di esuberi di personale, di chiusura di impianti e di rilocalizzazioni, anche se la società a controllo statale si è affrettata a smentire tali voci. Nonostante tutto ciò, però, gli europei continuano a comprare crociere (+11,5% tra 2009 e 2008) e l’Italia permane il leader continentale, drenando il 30,8% della spesa complessiva riferibile al comparto.


Wyndham hotel gestirà i resort Planet Hollywood

La crescita di Wyndham hotel group non si ferma: la più grande compagnia alberghiera del mondo, con un portafoglio globale di 7.200 hotel, ha infatti recentemente stipulato un accordo con Planet Hollywood resorts international, che gli consentirà di gestire anche gli alberghi parte di quest’ultima catena. «Sono convinto che l’aggiunta di un marchio così ben posizionato nel segmento entertainment si rivelerà un’operazione ideale per completare la nostra offerta di hotel e per attirare un pubblico sempre più vasto», è stato il commento del presidente e ceo di Wyndham hotel group, Eric Danziger.

COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO

Nome *

Professione

E-mail

Commento *

Desideri ricevere un avviso quando viene pubblicato un commento successivo? Si No

* campi obbligatori