trovalavoro
chiudi

INVIA L'ARTICOLO AD UN AMICO

Il tuo nome

Il tuo indirizzo e-mail

Il nome del tuo amico

L'indirizzo e-mail del tuo amico




Notizie in pillole - 10/09/2010

Articolo

Come contestare un dominio web fraudolento

La gestione dei casi riguardanti i nomi dei siti web contesi tra chi ha registrato il dominio correttamente e chi, invece, lo ha fatto illegittimamente. È il nuovo servizio che offre la Camera arbitrale di Milano, azienda speciale della Camera di commercio meneghina: uno dei tre centri italiani accreditati presso il registro del Country code top level domain «.it», ossia dell’ente che gestisce i domini web registrati come «.it» e che può decidere sulla riassegnazione dei nomi degli indirizzi web. La procedura è attivabile sulla base dell’esistenza di alcune circostanze come, per esempio, il caso in cui il nome contestato sia identico o tale da indurre in confusione rispetto a un marchio, a un segno distintivo aziendale o a un nome o cognome noto. Ma anche quando l’assegnatario attuale non abbia diritto o titolo sul nome, o quando lo stesso sia stato registrato in malafede.
www.camera-arbitrale.it


Una serata ayurvedica

Nel comparto benessere, da qualche anno ormai le tecniche ayurvediche giocano un ruolo assai rilevante. Tale filosofia dalle origini orientali ben si presta, infatti, ad aiutare le persone ad affrontare lo stress della frenetica vita contemporanea. E proprio l’ayurveda è protagonista di molti dei programmi del fitness & wellness center Just One! del Grand Hotel Brun di Milano. Per promuovere la propria offerta benessere, l’albergo, parte del gruppo Monrif, ha così deciso, per il secondo anno consecutivo, di organizzare una serata sul tema, a cui parteciperanno esperti di tecniche ayurvediche che illustreranno ai presenti i benefici ottenibili con i propri trattamenti. L’evento, in programma il prossimo 21 settembre a partire dalle 18.30, prevede anche la dimostrazione pratica di un massaggio Abhyanga, una tecnica ayurvedica originaria del sud dell’India, nonché un ricco buffet con musica dal vivo.


Fusioni in vista nell’hôtellerie made in Italy

C’è aria di novità nel panorama alberghiero italiano. Due articoli apparsi in rapida successione su MF e sul Sole 24 Ore hanno infatti messo in luce alcune manovre in corso, che riguarderebbero il futuro del gruppo Una hotels, compagnia alberghiera che fa capo al gruppo Fusi-Bartolomei. In un’intervista rilasciata a MF, in particolare, l’ammistratore delegato di Atahotels, Ernest Albanese, avrebbe rivelato l’esistenza di un progetto di fusione tra la propria compagnia, la stessa Una hotels e un terzo soggetto estraneo al mondo dell’hôtellerie. Secondo il Sole 24 Ore, invece, Starhotels avrebbe presentato un’offerta per rilevare la catena alberghiera parte del gruppo Fusi-Bartolomei, che in questo modo potrebbe ridurre di oltre la metà il proprio indebitamento.

COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO

Nome *

Professione

E-mail

Commento *

Desideri ricevere un avviso quando viene pubblicato un commento successivo? Si No

* campi obbligatori