trovalavoro
chiudi

INVIA L'ARTICOLO AD UN AMICO

Il tuo nome

Il tuo indirizzo e-mail

Il nome del tuo amico

L'indirizzo e-mail del tuo amico




Notizie in Pillole - 02/07/2010

Orientarsi tra le nuove professioni del turismo

Dopo il successo della precedente edizione, il centro studi Cts ripropone due giornate di orientamento dedicate alle nuove professioni del turismo. Il seminario, in programma il 6 e il 9 luglio a Roma, prevede, al primo appuntamento, un focus sulle professioni sviluppate all’interno dei percorsi master targati Cts, come, per esempio, i ruoli di programmatore turistico ed esperto in profili di viaggio, di responsabile marketing e comunicazione in ambito turistico, di esperto in web marketing, comunicazione non convenzionale e social network, nonché di professional congress organizer e meeting planner, di esperto in progetti di sviluppo locale e di comunicatore ambientale. Il 9 luglio si parlerà, invece, delle figure tecniche di addetto booking, tecnico di agenzia di viaggio, responsabile dei servizi di ricevimento in ambito alberghiero e crocieristico, accompagnatore turistico, assistente e guida turistica. Seguiranno, poi, le giornate di selezione per i master e i corsi Cts.


Di Emirates il miglior in-flight entertainment

Un tempo, per accontentare un passeggero, era sufficiente offrirgli il posto finestrino. Oggi le cose sono molto diverse. I viaggiatori sono sempre più esigenti e, soprattutto, nessuno vuole più annoiarsi durante i voli di medio-lungo raggio. Così le compagnie aeree stanno sviluppando servizi sempre più evoluti di in-flight entertainment (Ife). Ed è in particolare Emirates, grazie alla sua offerta di 1.200 canali on-demand, con oltre 230 film disponibili in 20 lingue diverse, nonché tv, radio, videogame, news e sport, la linea aerea che in questo momento propone il miglior Ife al mondo. Almeno, secondo quanto racconta una recente analisi condotta dal motore di ricerca gratuito dedicato ai viaggi, liligo.com.


Worldhotels, presenze in crescita

Un incremento del 30% di notti e ricavi. È il bilancio Worldhotels per i primi tre mesi dell’anno rispetto al medesimo periodo del 2009. Nello stesso primo trimestre 2010, inoltre, il brand ha dato il via anche a un ambizioso piano di espansione che ha come obiettivo l’ingresso in portafoglio di 100 nuovi hotel entro la fine dell’anno, tra cui il Royal Garden hotel di Londra, l’hotel Milano Scala e due delle strutture del recente progetto CityCenter di Las Vegas: l’Aria hotel & casino e il Vdara resort & spa. «Siamo ovviamente molto soddisfatti dei risultati ottenuti finora», racconta il managing director di Worldhotels, Robert Hornman. «Ci aspettiamo di chiudere almeno con un +25% sul 2009. Il dato più convincente, però, è che siamo di oltre il 9% sopra i pernottamenti registrati nel 2008, l’anno precedente alla crisi economica».

COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO

Nome *

Professione

E-mail

Commento *

Desideri ricevere un avviso quando viene pubblicato un commento successivo? Si No

* campi obbligatori