trovalavoro
chiudi

INVIA L'ARTICOLO AD UN AMICO

Il tuo nome

Il tuo indirizzo e-mail

Il nome del tuo amico

L'indirizzo e-mail del tuo amico




Nasce un brand per la promozione di Milano come destinazione congressuale
di

Un’iniziativa diretta a promuovere Milano quale destinazione congressuale, ottimizzandone le grandi potenzialità. È Destination Milan: un brand che intende mettere a rete uno dei maggiori operatori congressuali europei, Fiera Milano congressi, società del gruppo Fiera Milano creata nel 1994 per la gestione dei centri convegnistici, assieme a 18 hotel (4 stelle, 4 stelle superior e 5 stelle) dotati di sale congressuali. Obiettivo: assicurare, ai massimi livelli di professionalità e servizio, una risposta della città a ogni esigenza, anche per eventi congressuali di contenute dimensioni. Destination Milan mira, insomma, a diventare un punto di riferimento degli organizzatori di congressi, convegni ed eventi, per la fornitura di servizi integrati, che soddisfino non solo la domanda di sedi congressuali ma anche di camere d’albergo, di spazi per eventi o serate di gala.
«Milano si merita un progetto come Destination Milan», dichiara Maurizio Lupi, amministratore delegato di Fiera Milano congressi, «perché si merita di rafforzare ancora di più la propria visibilità come destinazione ideale per congressi ed eventi internazionali. Abbiamo tutte le carte in regola. Ed è proprio questa la convinzione che ci ha spinto ad attivare il nuovo network. Vogliamo porci come interlocutore unico per promuovere l’offerta e canalizzare la domanda verso le sedi più adatte a ogni evento, proporre camere a prezzi competitivi e organizzare per l’occasione concerti, serate a teatro o cene di gala. Fiera Milano congressi gestisce, infatti, sedi congressuali di grandi dimensioni, pensate per eventi di caratura internazionale. Destination Milan, attivando una sinergia permanente con le più qualificate sedi e location cittadine, potrà rispondere efficacemente alle esigenze di una fascia di mercato costituita dalla domanda per eventi che non superano i 500 delegati. Questo segmento, che rappresenta il 70% del mercato congressuale globale, secondo quanto riportano i dati 2007 dell’International congress & convention association, consentirà di estendere il mercato del capoluogo lombardo, mettendo a frutto tutte quelle potenzialità nel settore del mice che Milano oggi sfrutta solo parzialmente, con beneficio di tutti e con un importante ritorno per l’economia della città».

COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO

Nome *

Professione

E-mail

Commento *

Desideri ricevere un avviso quando viene pubblicato un commento successivo? Si No

* campi obbligatori