trovalavoro
chiudi

INVIA L'ARTICOLO AD UN AMICO

Il tuo nome

Il tuo indirizzo e-mail

Il nome del tuo amico

L'indirizzo e-mail del tuo amico




Aicr Italia elegge il proprio Young receptionist of the year
di

Articolo

«Già essere arrivata alla finale di Dubai è stata per me una vittoria. Ma, al di là della competizione in sé stessa, gli eventi di questo tipo sono una grande occasione per conoscere e farsi conoscere, nonché per incontrare professionisti da tutto il mondo con cui confrontarsi e condividere le esperienze». Così Sara Rassu, receptionist del Melià Roma Aurelia antica, ha raccontato qualche tempo fa al nostro giornale la propria esperienza nelle vesti di rappresentante dei colori italiani al David Campbell trophy 2008, svoltosi lo scorso marzo a Dubai, negli Emirati Arabi Uniti.
Niente di meglio, perciò, delle sue parole per introdurre l’appuntamento Aicr Italia con il premio Young receptionist of the year nazionale, il cui vincitore difenderà i colori italiani proprio al prossimo David Campbell trophy, in programma durante il diciannovesimo congresso internazionale Aicr che si terrà a Cannes, in Francia, dal 18 al 22 febbraio 2009. «La selezione italiana», spiega il presidente di Aicr Italia, Giorgio Mostarda, «avverrà, come vuole la tradizione, tramite una prova articolata in una prima fase conoscitiva dei candidati, che si svolgerà sia in italiano sia in inglese, seguita poi da una vera e propria simulazione pratica volta a valutare le performance dei giovani professionisti del ricevimento, alle prese con le varie situazioni tipiche della vita di un receptionist».
Il concorso, che sarà anche l’occasione per il consueto scambio di auguri in vista delle vicine festività natalizie, si terrà il prossimo 16 dicembre presso il Grand Hotel Parco dei Principi di Roma. «Il successivo appuntamento con i nostri soci», conclude Mostarda, «sarà poi con il quindicesimo congresso nazionale, in programma a Napoli dal 23 al 25 gennaio 2009».
Italia e Svizzera s’incontrano a Cernobbio

Quest’ultimo scorcio di autunno è stato un periodo particolarmente intenso per i soci Aicr, che lo scorso 3 novembre hanno potuto partecipare anche a una coinvolgente iniziativa organizzata dall’associazione consorella Svizzera-Ticino, giunta in visita sul lago di Como, al Villa d’Este di Cernobbio. «Abbiamo colto l’occasione», racconta ancora Giorgio Mostarda, «per incontrare i nostri colleghi ticinesi: un modo per scoprire cosa succede appena oltre il confine italiano e per confrontarci con i colleghi svizzeri su tematiche comuni. Ma, soprattutto, una buona opportunità per rinsaldare vecchie amicizie e passare una piacevole giornata insieme. In fondo, fare vita associativa non significa unicamente approfondire le questioni più rilevanti che toccano il nostro mondo professionale, ma anche condividere momenti conviviali con colleghi e amici».

COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO

Nome *

Professione

E-mail

Commento *

Desideri ricevere un avviso quando viene pubblicato un commento successivo? Si No

* campi obbligatori