trovalavoro
chiudi

INVIA L'ARTICOLO AD UN AMICO

Il tuo nome

Il tuo indirizzo e-mail

Il nome del tuo amico

L'indirizzo e-mail del tuo amico




In alternativa alle metropoli
di

Articolo

WWW.PIACENZAHOTELS.IT
È in fase di conclusione la ristrutturazione dell’hotel Ovest di Piacenza, che nel giro di poco più di un anno ha effettuato una generale operazione di restyling del costo complessivo di circa 2 milioni di euro, in grado di cambiare completamente il volto dell’albergo emiliano. «L’idea alla base del nostro intervento», spiega il presidente di Piacenza hotels group, Carlo Fiorani, «è stata quella di omologare l’offerta delle due strutture parte della nostra compagnia, portando anche l’hotel Ovest a raggiungere le 4 stelle già ottenute dall’hotel Nord».
I lavori hanno riguardato sia le parti comuni, sia le camere della struttura. «Oltre ad adeguare l’albergo agli standard richiesti dalla regione Emilia per i 4 stelle», interviene il resident manager dell’hotel Ovest, Claudia Ferrero, «l’intervento ha previsto una serie di opere volte ad aumentare la nostra offerta per rispondere alle attuali dinamiche dei nostri mercati di riferimento. Così, per esempio, abbiamo dotato tutte le aree comuni di connessione wi-fi. Per le camere, invece, abbiamo optato per un cablaggio diretto gratuito in modo da garantire un livello superiore di sicurezza, in termini sia di efficienza della connessione sia di tutela della privacy. Inoltre, a partire dal prossimo dicembre, in concomitanza con la conclusione dei lavori relativi alla facciata, inaugureremo anche il servizio ristorativo che sarà esclusivamente riservato ai nostri ospiti. Infine, la riorganizzazione degli spazi permessa dai lavori di ristrutturazione ci ha consentito pure di aprire una business lounge e un centro fitness».
Alla base di questo vasto progetto c’è l’obiettivo di intercettare la domanda di un segmento di mercato preciso e ben individuato dal management di Piacenza hotels. «Puntiamo ad attirare, tra l’altro», riprende Fiorani, «le aziende dotate di reti commerciali diffuse sul territorio. Siamo convinti, infatti, che l’attuale congiuntura economica, i cui effetti stanno spingendo molte realtà imprenditoriali a una maggiore attenzione ai costi, nonché il crescente livello di congestione delle grandi città siano due fattori capaci di spingere le imprese a cercare soluzioni alternative alle mete metropolitane per i loro meeting e i loro incontri di lavoro. Le nostre due strutture, entrambe situate in prossimità di altrettante uscite autostradali, possono perciò rappresentare una soluzione ideale per quelle aziende alla ricerca di location al contempo facilmente raggiungibili e dalle tariffe mediamente più contenute rispetto, per esempio, alla maggior parte degli hotel milanesi».
Tale ragionamento si basa su un’attenta analisi dell’attuale business mix delle due strutture, entrambe caratterizzate da una prevalenza di clientela corporate e di passaggio, con una piccola percentuale di viaggiatori leisure. «Il piacentino», prosegue ancora Fiorani, «è una realtà economicamente dinamica, sul cui territorio insistono, in particolare, alcune imprese leader nel campo della produzione di perforatrici petrolifere e, in generale, nel settore metalmeccanico. Ma buona parte della nostra domanda proviene anche dai corsisti che frequentano la corporate university dell’Eni di Cortemaggiore e il nuovo centro di formazione Cariparma-Crédit agricole di Piacenza».
I piani di Piacenza hotels, però, non si fermano qui. All’hotel Nord, infatti, è prevista, nei primi mesi del 2009, l’inaugurazione, in linea con la strategia generale del gruppo, di un nuovo servizio ristorativo e di un centro congressi. «Non solo», conclude Fiorani. «Il nostro obiettivo di medio-lungo periodo è quello di espandere la nostra offerta di camere tramite l’acquisizione di altre strutture. L’idea è quella di cercare opportunità al di fuori dei confini del piacentino, il cui mercato ricettivo è attualmente abbastanza saturo. Il tutto però senza allontanarci eccessivamente dalla nostra base di partenza, per garantirci la possibilità di sfruttare efficacemente le economie di scala generabili dall’espansione. Intendiamo, infine, continuare a mantenere la nostra strategia volta alla gestione esclusiva di alberghi di proprietà e, perciò, particolarmente attenta anche alla valorizzazione degli immobili».
Certificazione Iso: obiettivo raggiunto
In concomitanza con la conclusione dei lavori di ristrutturazione dell’hotel Nord, il gruppo Piacenza hotels ha annunciato anche il raggiungimento della certificazione di qualità Iso 9001 riconosciuta da Sgs Italia. «Abbiamo scelto di investire tempo e risorse nel perseguimento di questo obiettivo perché siamo convinti che l’Iso 9001 rappresenti un fattore importante per ottenere risultati di successo nel nostro mercato di riferimento», racconta Carlo Fiorani. «La clientela corporate, infatti, è abituata ad avere a che fare con fornitori e certificati e ora noi siamo le uniche due strutture del piacentino a poter garantire gli standard Iso 9001. Il nostro impegno è ora naturalmente quello di mantenere nel tempo la qualità di prodotto e di servizio necessari a conservare la certificazione Iso 9001».

COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO

Nome *

Professione

E-mail

Commento *

Desideri ricevere un avviso quando viene pubblicato un commento successivo? Si No

* campi obbligatori