trovalavoro
chiudi

INVIA L'ARTICOLO AD UN AMICO

Il tuo nome

Il tuo indirizzo e-mail

Il nome del tuo amico

L'indirizzo e-mail del tuo amico




Quattro minuti a meeting
di

Articolo

Fiere, workshop ed eventi b2b riempiono ogni anno di un maggior numero di appuntamenti il calendario degli operatori del turismo. Scegliere a quali manifestazioni partecipare è così diventato un compito sempre più arduo. Il confronto con i colleghi è perciò spesso uno dei pochi modi per valutare con sicurezza la qualità, in termini di organizzazione e partecipazione, di ogni singolo evento. Dopo aver pubblicato sullo scorso numero di Job in Tourism un’intervista al conference and banqueting manager del the Balmoral hotel di Edimburgo, Renato Polo Del Vecchio, ospitiamo perciò questa volta volentieri il racconto che il general manager del Balmoral, Ivan Artolli, fa della sua fresca esperienza al Virtuoso Travel Mart, tenutosi al Bellagio hotel di Las Vegas a metà dello scorso mese di agosto.

Prendo spunto dalla mia recente partecipazione al Virtuoso Travel Mart di Las Vegas per condividere con voi l’importanza della partecipazione di un direttore commerciale o generale a una manifestazione che gli permette di allacciare un rapporto con 500 tra i migliori agenti di viaggio provenienti da Stati Uniti, Canada, Oceania e Sud America. Questa manifestazione, appena giunta alla sua ventesima edizione, rappresenta, infatti, una straordinaria opportunità per sviluppare o semplicemente mantenere la propria rete di contatti all’interno di un consorzio di agenzie selezionate tra le imprese dell’intermediazione più professionali di queste aree geografiche.
In un arco complessivo di 120 ore, in particolare, ben quattro giorni vengono dedicati a mini-meeting one-to-one della durata di quattro minuti ciascuno. Tale sessione ha inizio alle 8.00 e termina alle 17.00. In questo lasso di tempo, gli albergatori passano da un agente all’altro quasi come in una catena di montaggio. I quattro minuti di cui si dispone vengono così utilizzati in modo assai diverso, a seconda naturalmente del rapporto che si ha con l’agente, nonché della sua conoscenza della destinazione e della struttura. Ogni sera, inoltre, cocktail e cene organizzate ad hoc permettono a tutti i partecipanti di conoscersi meglio, di approfondire argomenti o di avere un semplice scambio d’idee. In occasione della cena di gala che conclude la manifestazione, poi, vengono consegnati una serie di premi alle agenzie di viaggio e agli albergatori che più si sono distinti per la loro professionalità, per i risultati economici ottenuti e per il livello di personalizzazione dei servizi offerti alla clientela.
Ma il Virtuoso Travel Mart non si esaurisce solo nel dialogo con gli agenti di viaggio. L’evento consente, infatti, anche di rivedere o conoscere amici e colleghi di lavoro provenienti da tutte le parti del mondo. Con loro è così possibile scambiare informazioni sui principali trend del mercato, confrontarsi sull’andamento economico di strutture e destinazioni, discutere delle sfide e delle nuove opportunità offerte da ogni singolo mercato, nonché, si spera, condividere i recenti successi ottenuti grazie, per esempio, a efficaci strategie di marketing mirato e creativo.
Rientrando nel proprio ambito professionale, infine, ci si sente sicuramente arricchiti. Ripensando, magari, ai gradevoli istanti trascorsi in compagnia di persone dinamiche che condividono la nostra passione per l’ospitalità, per l’eleganza e il buon gusto: elementi, questi ultimi, che cerchiamo costantemente di offrire ai nostri ospiti, affinché possano vivere momenti magici, accerchiati da mille attenzioni, in un contesto elegante e raffinato, alla scoperta di luoghi affascinanti.

*general manager del The Balmoral di EdimburgoFatti e cifre di un network

Virtuoso è un network dell’intermediazione specializzato nel comparto del lusso. Nel consorzio operano, in particolare, più di 6 mila consulenti di viaggio, scrupolosamente selezionati per la loro professionalità e competenza, che collaborano con oltre 300 agenzie di 22 paesi diversi in Nord e Sud America, nei Caraibi, in Australia e in Nuova Zelanda. Virtuoso, capace di generare un giro d’affari annuo pari a 4,2 miliardi di dollari, si serve, inoltre, di una rete di oltre mille aziende fornitrici, distribuite in tutte le migliori destinazioni a livello globale.
Tra i servizi offerti dal network ai propri associati e ai propri partner, c’è anche il Virtuoso Travel Mart: una fiera annuale per favorire la nascita di nuovi business e lo sviluppo di relazioni interpersonali tra i protagonisti della filiera del turismo. L’edizione 2008, che si è tenuta al Bellagio hotel di Las Vegas per il settimo anno consecutivo, ha visto la partecipazione di oltre 2.800 delegati, tra agenti e fornitori, che hanno partecipato a più di 300 mila incontri one-to-one.

COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO

Nome *

Professione

E-mail

Commento *

Desideri ricevere un avviso quando viene pubblicato un commento successivo? Si No

* campi obbligatori